menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maradona (Ansa)

Maradona (Ansa)

Maradona, nuove rivelazioni: "Pillole nella birra per tenerlo buono"

Va avanti l'inchiesta sulla morte del Pibe. I media argentini hanno diffuso l'inquietante testimonianza della psicopedagoga del figlio piccolo

Nuove rivelazioni, praticamente ogni giorno, affollano i media argentini a proposito delle ultime settimane di vita di Diego Armando Maradona.
Il tutto ad orbitare intorno all'inchiesta della magistratura sulla morte dell'ex campione, con gli investigatori intenti a capire in che condizioni il Pibe venisse assistito.
L'agenzia 'Noticias Argentinas' ha diffuso stralci della testimonianza di Griselda Morel, psicopedagoga. Questa seguiva Dieguito Fernando, ultimogenito (ha 8 anni) dell'ex capitano del Napoli.

"Monona mi ha più volte raccontato di come il personale di sicurezza  sciogliesse delle pillole nella birra, per fare in modo che lui stesse buono durante la notte", ha detto la Morel riportando la testimonianza della cuoca del Pibe. "Lo facevano prima che Maradona andasse a dormire, in modo da tenerlo a bada. A volte era lui stesso a chiedere le pillole, perché soffriva di insonnia, e loro facevano qualsiasi cosa. Se Diego si alzava alle 9 del mattino con il desiderio di una birra, loro gliela davano", ha aggiunto ancora la Morel. "Già a settembre-ottobre Diego aveva problemi per via dell'alcol, beveva vino e birra - ha aggiunto - Era così tutti i giorni, tanto che una delle ultime volte che sono stata a visitarlo con Veronica (ex compagna e madre di Dieguito, ndR) era così gonfio in volto da essere quasi irriconoscibile".

"Una volta lo abbiamo trovato, e questo è il massimo - ha aggiunto - in una stanza che parlava al telefono. Solo che l'apparecchio non c'era, stava nella sua immaginazione".

La donna ha puntato il dito anche contro i due fisioterapisti che si alternavano nell'assistenza a Diego. "Gli offrivano continuamente da bere e lo intontivano per fare i loro comodi. Quella casa era ridotta uno schifo, con tanta sporcizia e un frigorifero pieno esclusivamente di alcolici. Diego si lamentava che il bagno era al piano di sopra, e allora loro lo lavavano con un tubo di gomma".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Presidio per Ugo Russo, la lettera commovente dei genitori

  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento