rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Sport

Maradona, l'asta online è un flop: tantissimi gli oggetti del Pibe rimasti invenduti

Da una villa a Buenos Aires a diverse auto, in tutto beni dal valore di 1,4 milioni di dollari sono rimasti nelle disposizioni del tribunale argentino

Un flop. Difficile definire altrimenti un'asta di beni di Diego Armando Maradona disposta dal Tribunale argentino per recuperare dei debiti e spese lasciati dall'ex fuoriclasse morto il 25 novembre del 2020. Ha fruttato 26mila dollari con invenduti beni stimati 1,4 milioni.

I lotti erano una novantina, ma quelli più consistenti non hanno ricevuto offerte. Eppure si erano registrati, per partecipare all'evento avvenuto online, in 1.500.

L'oggetto più costoso acquistato è stato un dipinto della pittrice Lù Sedova, 2.150 dollari. Poi sono state anche vendute una foto del Pibe con Fidel Castro, una maglia del Napoli col numero 10 (1.500 dollari), una scatola di sigari cubani.

Invendute la villa di Buenos Aires (valutata 900mila dollari) che Diego aveva comprato ai genitori, un appartamento nella resort Mar del Plata (valutato 65mila dollari), due Bmw (valutate 390mila dollari), un furgone Hyundai (valutato 38mila dollari).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maradona, l'asta online è un flop: tantissimi gli oggetti del Pibe rimasti invenduti

NapoliToday è in caricamento