rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Sport

Una maglia autografata dai giocatori del Napoli a sostegno delle ricerche sui tumori pediatrici rari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Dal 8 al 28 maggio 2014
Asta a sostegno delle ricerche sui tumori pediatrici rari.
Tutti i bambini sognano di diventare grandi. Anche quelli malati di cancro.

Grazie alla collaborazione con FIGC, da diversi anni al fianco di AIRC, e della SSC Napoli, dall'8 al 28 maggio 2014 sono disponibili sulla piattaforma CharityStars.com le maglie dei campioni della Nazionale Italiana di Calcio e il gagliardetto e la maglia autografati dai giocatori del Napoli, partecipando all'asta è possibile aggiudicarsi uno dei preziosi oggetti e dare un supporto concreto alla ricerca sui tumori pediatrici.

Apre l'asta la maglia del capitano dell'Italia Gigi Buffon, a seguire verranno proposte le maglie azzurre di Andrea Pirlo, Claudio Marchisio, Riccardo Montolivo, Mario Balotelli e Daniele De Rossi, il gagliardetto e la maglia ufficiale del Napoli Calcio firmati dai giocatori della squadra.

Ogni anno in Italia circa 1.500 bambini e ragazzi da 0 e 14 anni si ammalano di cancro. Oltre 800 casi sono ragazzi tra 15 e 18 anni. Grazie ai progressi della ricerca, molti tumori - come ad esempio leucemie e linfomi - sono curabili nell'ottanta per cento dei casi nella fascia da 0 a 14 anni.

Ma non basta. Ecco perché AIRC è da molti anni impegnata a finanziare diversi progetti di oncologia pediatrica in cui ricercatori e pediatri oncologi altamente qualificati cercano nuove terapie e farmaci più efficaci e meno tossici di quelli disponibili oggi. L'obiettivo è assicurare una cura che garantisca un futuro a un maggior numero di bambini e ragazzi. E nuove terapie e farmaci richiedono ricerche.

Potete partecipare all'asta cliccando su questo link:
https://www.charitystars.com/foundation/airc


Perché è importante continuare a sostenere la ricerca sui tumori pediatrici?
Il cancro è la seconda causa di morte per la fascia d'età 0-18 anni, dopo gli incidenti.
A ogni bambino guarito da un tumore, possiamo offrire un'aspettativa di almeno 70 anni di vita.
La sfida della ricerca sui tumori pediatrici ha nuovi obiettivi: curare sempre più bambini, con farmaci sempre meno tossici e con minore dolore; identificare nuove terapie per i tumori del cervello e dei tessuti molli, che sono ancora difficili da curare.

Tutti i bambini sognano di diventare grandi. Anche quelli malati di cancro.
Insieme possiamo rendere i tumori pediatrici sempre più curabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una maglia autografata dai giocatori del Napoli a sostegno delle ricerche sui tumori pediatrici rari

NapoliToday è in caricamento