menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le Colline di Napoli, in corsa tra i tre parchi della città

Da venerdì 18 a domenica 20 settembre la settima edizione della corsa a tappe partenopea. 29 km tutti da percorrere nel verde dei tre parchi urbani. Partenza a Capodimonte arrivo fissato al Virgiliano di Posillipo. Un’opportunità per ammirare scorci e visitare luoghi cittadini a volte dimenticati

collineL'unica gara podistica a tappe al mondo che si corre in una metropoli. E’ questo il biglietto da visita de “Le Colline di Napoli”, la corsa che per il settimo anno consecutivo si svolge attraverso i tre parchi cittadini: Capodimonte, Camaldoli e Virgiliano.

Scelte dettate sia per la bellezza dei luoghi che faranno da cornice al percorso che per lo scarso impatto che la gara avrà sulla circolazione stradale: «In questo modo – dice Benedetto Scarpellino, presidente dell’associazione RuNaples attiva nel sociale oltre che nello sport e che ha organizzato “Le Colline” – non saremo da ostacolo a nessuno, dal momento che quasi tutti i 29 km del percorso non intralceranno il traffico e nessuna strada verrà chiusa. In questo modo abbiamo cercato di andare incontro alle necessità delle istituzioni, che comunque non sempre ci hanno assicurato il loro appoggio. Figuratevi che abbiamo chiesto la disponibilità per una conferenza stampa che informasse tutti sull’evento e dal Comune ci hanno risposto che avremmo potuto tenerla solo il 18, ossia il giorno in cui comincerà la corsa. Vi lascio immaginare la nostra reazione».

La settima edizione della corsa partenopea, aperta a tutti i podisti tesserati con un team italiano, è rimasta in bilico fino a poche settimane dal via. Solo l’intervento dell’Ente Parco Metropolitano delle Colline di Napoli ha infatti scongiurato l’ipotesi di far slittare all’anno venturo la manifestazione: «E’ soprattutto grazie al loro sforzo economico – continua Scarpellino – che oggi siamo qui a mettere a punto gli ultimi preparativi per “Le Colline”».

Il percorso, ondulato e molto selettivo con pendenze che raggiungono anche punte del 16%, si snoderà in tre tappe per un totale di 29,1 km. L’inizio è fissato per venerdì 18 alle ore 16.30 al Parco di Capodimonte che vedrà i quasi 250 partecipanti impegnati nei 12.7 km su fondo tufaceo e su sterrato; il giorno dopo appuntamento al Parco dei Camaldoli per la tappa più breve, 6.4 km, ma forse più impegnativa con un dislivello di 150m nel solo ultimo chilometro; ultima fatica il 20 al Parco Virgiliano di Posillipo dove, al termine di 10 km caratterizzati da leggeri sali-scendi, verranno proclamati i vincitori.

Fiore all’occhiello degli organizzatori sarà Gloria Marconi, vicecampionessa italiana nella mezza maratona e quinta ai recenti Giochi del Mediterraneo, che dovrà tenere d’occhio le temibili Ana Nanu, Denise Cavallini e Annamaria Caso. In campo maschile non mancherà Gennaro Carrella, campione in carica de “Le Colline di Napoli”, pronto a respingere gli attacchi che arriveranno da Abdelkebir Lamachi, Gianluca Ricci e Abdelhadi Ben Khadir.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento