Sabato, 18 Settembre 2021
Sport Nola

Sessismo durante la telecronaca: “Uno schifo veder arbitrare una donna”

Il giornalista Sergio Vessicchio al centro di una bufera dopo le parole durante Agropoli-Sant'Agnello

Una serie di veri e propri insulti sono stati rivolti al guardialinee Annalisa Moccia durante la telecronaca di Agropoli-Sant'Agnello del giornalista Sergio Vessicchio in onda su una tv locale. L'assistente della sezione di Nola è stata oggetto di un duro attacco sessista a opera del telecronista che ha provocato una serie di due reazioni. Il giornalista ha definito

“uno schifo vedere arbitrare una donna”? nel corso della partita valevole per il campionato di Eccellenza. Immediata l'indignazione da parte di migliaia di utenti sul web dove la telecronaca è diventata virale. L'ordine dei Giornalisti della Campania ha annunciato che il giornalista è stato già sospeso e che è stato presentato un nuovo esposto al Consiglio di disciplina per ottenere un ulteriore provvedimento.

VIDEO

La difesa a oltranza

Vessicchio ha difeso le sue parole con un post su Facebook confermando la sua idea e scagliandosi contro chi l'ha criticato definendoli dei moralisti. “Ritengo personalmente che far arbitrare le donne nel calcio sia sbagliato per molti motivi, quindi confermo il mio pensiero. Perché tutti questi squallidi moralisti non fanno una battaglia per farle giocare insieme ai maschi? La vera discriminazione è questa”, riporta SalernoToday.it. Diversi i commenti anche sotto al suo post che hanno stigmatizzato le sue parole.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sessismo durante la telecronaca: “Uno schifo veder arbitrare una donna”

NapoliToday è in caricamento