Ciclismo, al via la prima edizione della Gran Fondo Campania

Il prossimo 22 settembre la gara partirà e arriverà al Vulcano Buono di Nola. Presente “El Diablo” Claudio Chiappucci

El Diablo sulle strade della Gran Fondo Campania, la prima edizione di una gara di ciclismo sulla distanza di oltre 120 km che si annuncia come un’autentica festa per lo sport del pedale. Claudio Chiappucci è infatti il primo testimonial dell’evento, organizzato dall’associazione Black Panthers di Francesco Vitiello e in programma domenica 22 settembre. Sceso in Campania per provare in prima persona i tratti salienti di un percorso che ha subito entusiasmato l’ex ciclista, in passato tra l’altro maglia gialla e vincitore della maglia a pois al Tour de France. “Si tratta di un tracciato affascinante – spiega Chiappucci – sia per le bellezze che si toccano, sia per i panorami offerti ai concorrenti, sia soprattutto per le caratteristiche molto variegate e che possono mettere in mostra le diverse caratteristiche dei ciclisti iscritti. Non mi resta che dire: vi aspetto tutti domenica 22 settembre per la prima Gran Fondo Campania”.

L’entusiasmo di Chiappucci, che sarà presente anche nei giorni precedenti la gara del 22 settembre, è quello degli organizzatori che stanno raccogliendo importanti adesioni dal mondo del ciclismo non solo campano e che promettono di trasformare quest’appuntamento in una classica del calendario nazionale delle Gran Fondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono in tutto 24 tra i comuni e le frazioni che verranno attraversati dalla carovana, con partenza e arrivo da Vulcano Buono a Nola. Lo start verrà dato alle 8. Circa tre ore dopo, ci dovrebbero essere i primi arrivi. Per i primi 40 chilometri di sola pianura è facile prevedere un’andatura veloce ed un gruppo disposto, nella parte finale, in fila indiana. Le prime difficoltà altimetriche giungeranno nell’Avellinese: pendenze insidiose, che in più punti toccano livelli superiori al 10%. Giunti ai 60 chilometri sarà probabilmente già chiaro chi potrà giocarsi la vittoria finale, senza escludere che un esiguo gruppo possa arrivare fino al traguardo, regalando dunque l’ultima emozione allo sprint sul lungo viale d’ingresso a Vulcano Buono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento