Ginnastica aerobica, Italia nella storia, due napoletani nel team vincente in Korea

Prima medaglia d'oro italiana nella categoria senior in un campionato mondiale di aerobica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Un oro, un argento e due bronzi, è questo il bottino di medaglie conquistate dall'Italia ai 14mi Campionati del Mondo di Ginnastica Aerobica svoltisi a Incheon (Korea del Sud). La compagine azzurra, composta dagli atleti junior Marcello Patteri, Davide Nacci, Marco Vargiu, Anna Bullo, Camilla Cubito, Alessia Ciaramidaro, Alessia Nicotera e dai senior Michela Castoldi, Davide Donati, Sara Natella, Emanuele Caponera, Paolo Conti, Riccardo Pentassuglia ed il napoletano Giovanni Liguori (nella foto tra Rosario Pitton e Vito Iaia), guidata dai tecnici Gigliola Carosi e Vito Iaia, è entrata nella storia grazie al primo oro mondiale nella categoria senior vinto dalla coppia Castoldi - Donati. Ma non vanno sottovalutati gli altri prestigiosi risultati ottenuti nella trasferta asiatica, quali l'argento del gruppo senior, il bronzo del trio junior ed il bronzo del gruppo junior, oltre alle altre finali nelle quali Marcello Patteri e Michela Castoldi, entrambi con il 4° posto individuale, hanno sfiorato la triplete di medaglie iridate, dopo quelle nel trio e nel gruppo per l'atleta junior e dopo quelle nella coppia e nel gruppo per la ginnasta senior.

A completare la delegazione italiana, guidata dal Vicepresidente nazionale Rosario Pitton, c'erano la D.T. nazionale Cristina Casentini e le giudici Gloria Gastaldi e Monica Darone.

« Dopo gli Europei di Arques e quelli di Elvas, la Ginnastica Aerobica azzurra trionfa per la prima volta anche in un Campionato Mondiale - ha dichiarato il Capodelegazione azzurro in Korea al rientro a Fiumicino - e, grazie agli straordinari risultati ottenuti a Incheon, siamo qualificati per i World Games 2017 di Breslavia (PL), che sono una sorta di Olimpiade delle discipline non ancora olimpiche» ha concluso il dirigente napoletano.

Torna su
NapoliToday è in caricamento