Fabio Quagliarella, ritorno in Nazionale da brividi: per lui standing ovation

A 9 anni dall'ultima partita in azzurro ha giocato 10 minuti e sfiorato il gol due volte

Fabio Quagliarella, Ansa

"Emozione indescrivibile...grazie!". Fabio Quagliarella festeggia così, sui social, il suo ritorno in Nazionale. Dieci minuti contro la Finlandia (battuta dagli azzurri 2-0) che sono valsi allo stabiese una vera e propria standing ovation a fine gara.

Quella dell'ex Napoli convocato da Roberto Mancini a nove anni dall'ultima apparizione in azzurro è stata, peraltro, una gara assolutamente da segnalare. In pochi minuti, davanti al pubblico di Udine che ha per anni tifato per lui, il calciatore della Samp ha sfiorato il gol per ben due volte, cogliendo anche una traversa.

Quagliarella e il Napoli: "Non c'è stato tempo per divertirsi..."

Intervistato a fine match, l'attaccante ha raccontato quanto avesse provato ad indossare di nuovo quella maglia: "È stata una sSerata davvero emozionante, ringrazio il pubblico di Udine che mi ha acclamato anche in panchina. Un peccato non segnare. Continuerò a fare bene con la Samp, è grazie ai miei compagni che sono ritornato in Nazionale". "Ritornare con la maglia azzurra proprio in questo stadio dove ho passato anni stupendi – ha concluso – è stato veramente molto bello".

Emozione indescrivibile... GRAZIE! 🇮🇹 #vivoazzuro #italia #FQ27

Un post condiviso da Fabio Quagliarella (@fabioquagliarella27_official) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento