menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esordio al San Paolo con il Quagliarella-show

L’attaccante stabiese, convocato anche in Nazionale da Lippi, incanta e trascina gli azzurri al primo successo in stagione. 3-1 al Livorno che sfiora la clamorosa rimonta nella ripresa. Ancora sottotono il Pocho Lavezzi. Ora la sosta e poi trasferta col Genoa

Fotoagenzia Mosca
Servivano i tre punti ancor prima che una prestazione convincente. Il Napoli non è quello brillante di sette giorni fa a Palermo, ma questa volta c’è un Quagliarella scatenato che incanta i 40.000 del San Paolo e che trascina il Napoli ad una vittoria sofferta. Un successo messo più volte in discussione da un Livorno che nei secondi 45’ si rianima.

Donadoni conferma Datolo sulla sinistra, in attesa che De Laurentiis gli regali il tanto sospirato esterno sinistro, e piazza in mezzo al campo Cigarini. Ruotolo, costretto a fare a meno del partente Diamanti, presenta Lucarelli e Tavano in avanti con in appoggio Candreva. Il primo tempo è quasi tutto di marca azzurra, con Quagliarella che sotto i riflettori della calda notte napoletana lascia tutti basiti, De Lucia compreso, con un destro da 50 metri che finisce la sua corsa sulla traversa. Un lampo di maradoniana memoria che è solo antipasto di quello che sarà di lì a poco.

L’attaccante stabiese si ripete 5’ più tardi, quando da perfetto rapace d’area di rigore ribadisce in rete una respinta del portiere toscano. E’ il gol atteso fin dal suo arrivo a Napoli e che viene festeggiato con una folle corsa a torso nudo sotto la Curva B. Hamsik ammira e non vuole essere da meno: parte palla a piede, supera Diniz e con un tocco sotto supera dolcemente De Lucia per il 2-0 che pare chiudere i conti d’una contesa impari. Il Livorno, fin lì stordito, prova a rimettersi in carreggiata, ma le iniziative labroniche sembrano non sortire effetti. Ci vuole l’errore di Datolo per riaprire la partita: l’argentino perde palla e consente a Candreva di calciare indisturbato dal limite dell’area azzurra e poi a Lucarelli di ribadire in rete sulla respinta della traversa. Paura e stanchezza si impadroniscono del Napoli, che sbanda pericolosamente sotto le folate di Candreva e la prestanza fisica di Lucarelli, che incoccia su De Sanctis le residue speranze di pareggio.

Bisogna attendere di nuovo Quagliarella per mettere la parola fine. L’ex udinese chiude i conti con un destro preciso che piega le mani a De Lucia e regala un tranquillo finale di partita a Donadoni. Arrivano i tre punti e una quanto mai opportuna sosta per mettere a punto una condizione ancora non ottimale. Tra due settimane a Marassi contro la capolista Genea ci sarà bisogno di un altro Napoli.      

GOL E AZIONI IMPORTANTI

5’ Occasione Napoli: Magia di Quagliarella che prova il destro da centrocampo colpendo clamorosamente la traversa a De Lucia battuto;

10’ Gol del Napoli: Campagnaro avanza e dai 25 metri scocca un tiro che viene deviato da Quagliarella, De Lucia intercetta ma il pallone torna all’attaccante stabiese che al volo ribadisce in rete;

19’ Occasione Napoli: Hamsik di testa serve in area Quagliarella che vince un rimpallo, ma da posizione defilata manda a lato;

32’ Occasione Livorno: Scambio tra Pulzetti e Filippini che dalla destra effettua un cross che supera Cannavaro, ma trova un Lucarelli poco preciso che da ottima posizione manda alto di testa;

35’ Gol del Napoli: Hamsik riceve da Cigarini e parte dalla trequarti, finta il tiro e supera facilmente Diniz presentandosi a tu per tu con De Lucia che viene superato da un preciso tocco dello slovacco;

38’ Occasione Livorno: Gran stop e girata in area di rigore di Lucarelli che costringe De Sanctis alla deviazione in corner;

48’ Gol del Livorno: Raimondi ruba palla a Datolo e serve Candreva che tira dal limite colpendo la traversa, sulla palla vagante si avventa Lucarelli che di testa a porta vuota fa 2-1;

63’ Occasione Napoli:Quagliarella crossa dalla sinistra per Maggio che salta bene ma schiaccia troppo il pallone che termina a lato;

66’ Occasione Livorno: Lucarelli evita il fuorigioco e si lancia verso la porta napoletana, supera Cannavaro fintando il tiro, ma poi spara su De Sanctis che neutralizza l’occasionissima toscana;

74’ Occasione Napoli: Ancora Quagliarella mette al centro per Hamsik che è puntuale all’appuntamento ma da buonissima posizione manda a lato di destro;

79’ Occasione Livorno: Bel numero di Candreva a centrocampo e tiro dai 25 metri che De Sanctis riesce solo a deviare, il pallone ballonzola a due passi dalla linea di porta ma Danilevicus incredibilmente non riesce a ribadire in rete;

83’ Gol del Napoli: Hamsik lancia Lavezzi in area di rigore, l’argentino viene contrato ma la palla termina a Quagliarella che da 10 metri fa secco De Lucia. E’ il gol della sicurezza.


TOP

Quagliarella 8: Un esordio al San Paolo da ricordare e da mettere negli annali. Inizia con un numero dei suoi: tiro da 50 metri che si schianta sulla traversa, poi la botta al volo che spiana la strada al Napoli. Non solo finalizzatore, ma anche rifinitore, peccato che i suoi compagni non ne approfittino.

Hamsik 7: La sua serata è quasi tutta nella cavalcata che lo porta ad arrivare a due passi da De Lucia, superato con gelida freddezza. Non sempre nel vivo del gioco, ma sul taccuino dei marcatori non manca davvero mai.

FLOP

Lavezzi 5: Così come a Palermo finisce per perdersi nei mille dribbling che non portano a nulla. Prova anche il tiro in più occasioni, senza centrare mai la porta toscana. Con Quagliarella un’intesa ancora tutta da trovare. La pausa del campionato arriva nel momento giusto. Chissà che la cura Maradona in Nazionale non ridia al Napoli il vecchio Lavezzi.

Cannavaro 5,5: Vacilla pericolosamente su Lucarelli che lo manda in tilt in almeno tre occasioni. Abbocca troppo facilmente alla finta dell’ex parmense che per poco non regala il 2-2 ai labronici. Il meno sicuro dei tre della difesa azzurra.

TABELLINO
NAPOLI-LIVORNO 3-1
NAPOLI (3-5-2) De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Contini; Maggio, Gargano, Cigarini (dal 31’ s.t. Bogliacino), Hamsik, Datolo (dall’11’ s. t. Zuniga); Quagliarella (dal 43’ s.t. Hoffer), Lavezzi. Allenatore: Donadoni.
LIVORNO (4-4-2) De Lucia; Raimondi, Diniz, Perticone, Pieri; Pulzetti, Filippini (dal 42’ s.t. Cellerino), Candreva, Bergvold (dal 1’ s.t. Moro); Lucarelli, Tavano (dal 30’ s.t. Danilevicius). Allenatore: Russo-Ruotolo.
ARBITRO: De Marco di Chiavari.
MARCATORI: Quagliarella (N) al 10’, Hamsik (N) al 36’ p.t., Lucarelli (L) al 48’, Quagliarella al 83’ s.t.
ESPULSO Pieri (L) al 91’ per doppia ammonizione.
AMMONITI Lucarelli, Quagliarella
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento