rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Rapinato

Momenti di terrore per Totò Di Natale: minacciato e rapinato con coltelli e pistola a Empoli

Il partenopeo, adesso allenatore della Carrarese, si è visto preso di mira da sei persone all'esterno della sua villa

Hanno fatto spesso discutere le rapine subite dai calciatori del Napoli, in tutto e per tutto simili a quelle avvenute in passato in altre grandi città ma per qualche ragione evidenziate forse di più dai media. Stavolta i malviventi hanno preso di mira sì un napoletano, Antonio Di Natale, che però non solo non è un tesserato del Napoli ma abita anche lontano dal capoluogo partenopeo.

L'ex attaccante (anche dell'Italia, ma mai del Napoli) adesso fa l'allenatore della Carrarese e vive ad Empoli. E proprio come gli era già successo nel 2012 quando sempre nella città toscana gli avevano svaligiato l'appartamento, è lì che è stato preso di mira da malviventi.

L'episodio è avvenuto gioverdì scorso davanti alla sua villa. L'allenatore  si è ritrovato di fronte sei persone che gli hanno puntato alla gola coltelli e alla tempia una pistola, per portargli quindi via un orologio di lusso del valore di circa 30mila euro. I familiari, terrorizzati dalla scena cui hanno assistito, hanno chiamato la polizia.

Le forze dell'ordine stanno indagando sulla vicenda, acquisendo anche le registrazioni della videosorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Momenti di terrore per Totò Di Natale: minacciato e rapinato con coltelli e pistola a Empoli

NapoliToday è in caricamento