menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posillipo ko in Coppa Len, ma la qualificazione è ancora aperta

I partenopei perdono in Romania per 12-10, subendo la fisicità dell’Oradea. Match di ritorno il 16 dicembre alla Scandone. Carlo Silipo: «Possiamo ribaltare il risultato»

Uno stop non aspettato quello che impartisce l’Oradea al Posillipo. I napoletani perdono la gara d’andata degli ottavi di finale di Coppa Len, ma restano in corsa per la qualificazione. Il risultato di 12-10 a favore dei rumeni consentirà agli uomini di Silipo di puntare a sovvertire i due gol di svantaggio nel return match del 16 dicembre. In quell’occasione, però, i posillipini avranno la possibilità di poter contare sul tifo amico della Scandone.
Sono , come di solito accade quando c’è il Posillipo in vasca, i minuti iniziali a risultare fondamentali. Pronti via e i padroni di casa si portano immediatamente sul 2-0 grazie a Kadar e Negrean. I posillipini rispondono con Gambacorta, che accorcia le distanze, ma l’ottima gestione dell’uomo in più da parte dei rumeni consente a Kincses e a Monostori, su rigore, di dilatare le distanze (4-1). Marc Politze sale allora in cattedra con una doppietta che tiene attaccati i napoletani, ma prima Negrean e poi Kncses siglano il 7-3.
Gallo e compagni soffrono oltremodo la fisicità avversaria, senza riuscire a sfruttare le occasioni di superiorità numerica.
Nel terzo quarto Varga e Mattiello, riportano a -2 i napoletani (7-5), ma la risposta dei rumeni non si fa attendere. Sono otto minuti in cui le due squadre vanno a segno ben nove volte, lasciando pressoché invariate le distanze sul +2 per l’Oradea. Nell’ultima frazione il Posillipo prova ad imbastire la definitiva rimonta. Subìto l’11-8 ad opera di Kadar, gli uomini di Silipo prima riducono lo svantaggio con capitan Scotti Galletta e poi si portano ad un tiro di schioppo con la marcatura di Valentino Gallo. Ma i padroni di casa con l’ultimo sforzo del match riescono a siglare il 12-10, che consentirà loro di poter gestire un piccolo tesoretto nella partita di ritorno.
Non ne fa un dramma il tecnico partenopeo nel post match: «L’Oradea ha meritato la vittoria. Al ritorno ci aspetta un match complicato, ma non impossibile. Nonostante la sconfitta credo che la squadra abbia le potenzialità per arrivare ai quarti».

ORADEA – POSILLIPO 12-10
(3-1; 3-2; 4-5; 2-2)

ORADEA:Barat, Samuila, Baidoc, Diaconu 1, Cimpeanu, Popoviciu, Tarnovetchi, Kincses 2, Cretu A. 1, Monostori 1, Kadar 4, Negrean 3, Cretu D. Allenatore: Gordan.

POSILLIPO: Negri, Fiorillo, Mattiello 1, Buonocore 1, Scotti Galletta 1, Politze 2, Gambacorta 2, Gallo 2, Riccitiello, Bertoli, Saccoia, Varga 1, Migliaccio. Allenatore: Silipo.

ARBITRI: Reemnet (Olanda) – Horrillo (Spagna)

NOTE: nessuno uscito per tre falli. Superiorità numeriche: Oradea 7/9, Posillipo 4/8.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento