rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Vigilia di derby per Giugliano e Turris: le dichiarazioni di Di Napoli e Padalino in conferenza stampa

I due allenatori sono intervenuti in conferenza stampa alla vigilia del derby che si disputerà allo Stadio Partenio-Lombardi di Avellino

È la vigilia del derby. Tra poche ore, Giugliano e Turris si sfideranno per la quinta giornata del Girone C di Serie C. I Tigrotti arrivano al match col pari del Francioni contro il Latina, i biancorossi vivono un momento splendido e sono in grande fiducia dopo lo straordinario inizio di stagione. Il tecnico dei gialloblù, Raffaele Di Napoli, ha così parlato in conferenza stampa:

"Non ci sono cali fisici e mentali, bisogna tenere in considerazione anche l'avversario. Abbiamo subito il ritorno di Picerno e Latina, abbiamo commesso degli errori e li abbiamo pagati. Bisogna ripartire dalle prestazioni offerte, sono contento di come stiamo crescendo. I miglioramenti si vedranno con il tempo. Cambi poco incisivi? Si cerca di fare le sostituzioni per ulteriori soluzioni e per dare spazio a tutti, ma non voglio soffermarmi solo su chi subentra. È sempre difficile entrare a gara in corso perché i ritmi sono alti. Dobbiamo essere più applicati tutti quanti nel farsi trovare pronti, me compreso. Contento del cammino finora? Sì, sono contentissimo perché la squadra esprime un calcio importante, come accaduto a Latina. Ciò rende sereni, ovviamente c'è rammarico per il risultato. Costruire qualcosa richiede delle tempistiche, ma i ragazzi stanno rispondendo alla grande. Siamo in linea con le aspettative, la società ci ha chiesto di mantenere la categoria: vedo il bicchiere mezzo pieno. Umore? Vedo una squadra viva e che risponde agli input, sappiamo dove dobbiamo migliorare e aumentare la nostra concentrazione nella gestione della gara.

Turris? Organico importante, è reduce da un grandissimo campionato e ha confermato un blocco storico. Ci sono giocatori di categoria, è una squadra completa e con un allenatore ben preparato. Che Giugliano sarà nel derby? Cercheremo di fare la partita, andremo in campo col giusto approccio e con la voglia di fare risultato. Non rinunciamo a giocare contro una squadra forte. Dobbiamo alzare l'attenzione e lottare su ogni pallone. Siamo carichi, vogliamo dimostrare che siamo un gruppo che può stare in questa categoria. Con la Turris vogliamo regalare il miglior risultato alla piazza. Mercato svincolati? Sono contento della rosa a disposizione, più avanti si vedrà. Abbiamo giovani e calciatori validi. Ghisolfi? È un ragazzo molto promettente, sta lavorando bene e si ritaglierà il suo spazio. Ceparano? È un giocatore che è stato in panchina ad aspettare il suo turno, quando chiamato in causa ha dimostrato di poter stare in questa categoria. Fa parte di un centrocampo già affiatato, è un ragazzo serio e ci aspettiamo sempre di più da lui. Contro Cerignola, Picerno e Latina avremmo meritato qualcosa in più. È un campionato difficile, mi preme valorizzare i giovani e salvare la categoria. Bisogna essere tutti uniti, possiamo costruire qualcosa di importante".

Anche Pasquale Padalino, trainer dei Corallini, si è soffermato sulla sfida di domani:

"Il Giugliano è una squadra che ha l'entusiasmo dalla sua in quanto neopromossa. Ha un'identità precisa e con calciatori di categoria. Il nostro atteggiamento deve fare sempre la differenza, teniamo in mente le qualità dell'avversario. Abbiamo già affrontato la problematica di una squadra che lascia il possesso per tenere il baricentro basso. Spero che la gestione della palla sia migliorata in queste settimane, ma anche in questi casi bisogna avere la pazienza e non farsi prendere dalla frenesia. Dobbiamo giocare in maniera precisa e puntuale. Il Giugliano è una squadra che sa bene cosa fare con la sfera tra i piedi, vedremo domani l'atteggiamento. Abbiamo preparato la partita anche in base a questa possibilità. Santaniello? Ha delle caratteristiche che gli consentono di poter fare più ruoli nel reparto offensivo. Non credo di averlo messo in difficoltà, le sue qualità mi hanno portato ad osare in maniera tranquilla. Non ci vedo nulla di strano, avere calciatori duttili è sicuramente una posizione di vantaggio. La disponibilità di Santaniello fa bene a lui, a me e soprattutto alla squadra. Santaniello e Maniero assieme in futuro? È una possibilità che non escludo assolutamente, dipende anche dalla richiesta della gara e dalla condizione fisica dei ragazzi. La valutazione si fa sempre ad ampio raggio.

Ardizzone? Sta migliorando giorno dopo giorno, ma anche in questa partita non ci sarà assieme a Santaniello che ha avvertito un problema al flessore. Concorrenza in ogni ruolo? È sempre uno stimolo, è un punto a favore. Questa Turris ha delle similitudini alla Juve Stabia che ho allenato, mi viene in mente Orlando potrebbe sovrapporsi a Giannone o lo stesso Marotta a Santaniello e Maniero. Ci sono degli aspetti simili, ma parliamo di due squadre che nascono in maniera diversa. Di Nunzio? Parla la sua storia, così come il presente. È sempre puntuale, preciso. In campo ha sempre un consiglio per i compagni ed è ordinato, riesce a tenere il reparto unito e anche nella lettura è importante. Nello spogliatoio è un punto di riferimento, sono molto conteto del suo atteggiamento. Orari mattutini? In questo momento storico credo sia giusto avere la sensibilità e prendere in considerazione alternative per evitare che i costi possano schiacciare le società e la Lega. Bisogna dare una mano da questo punto di vista. Tuttavia, penso che non siamo pronti a giocare di mattina, significherebbe alterare le abitudini di una popolazione. Inoltre, cambia radicalmente la preparazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilia di derby per Giugliano e Turris: le dichiarazioni di Di Napoli e Padalino in conferenza stampa

NapoliToday è in caricamento