rotate-mobile
Calcio

Turris - Ruffo Luci, Rizzo e Schirò si presentano: "Daremo tutto per raggiungere l'obiettivo salvezza"

Giornata di presentazione in casa Turris, i nuovi arrivati rilasciano le prime dichiarazioni ai canali ufficiali del club corallino

Tre acquisti nell’ultima giornata di calciomercato, la Turris è stata tra le squadre più attive prima del gong. Rinforzi importanti per Gaetano Fontana in vista del prosieguo stagionale, la dirigenza ha messo a disposizione ulteriori pedine. In vista della gara interna contro il Monterosi, c’è stata la conferenza stampa di presentazione. Dion Ruffo Luci, reduce dall’esperienza di Bologna, è intervenuto così ai microfoni del club: “Si è presentata quest’opportunità, ho parlato col mister e col direttore. C’è un bel gruppo, spero di dare una mano per uscire da questa situazione. Troise? Non l’ho sentito, non è un segreto che qui c’è una concezione diversa del calcio: è molto sentito, il tifo è caloroso. Sono qui con la massima convinzione. Bolohna? Ho debuttato negli ultimi minuti: il ricordo dell’esordio è indelebile, ma la partita non è finita nel migliore dei modi. È un’esperienza che tutti sognano, è un punto di partenza. Serie A? Mi piace molto Pellegrini, guardo molto la Roma per lui: mi piace quel ruolo, è un giocatore che ha caratteristiche in cui mi rispecchio. Spero di arrivare ai suoi stessi livelli”.

Francesco Rizzo, proveniente dal Taranto, ha parlato da calciatore biancorosso: “È stata una trattativa lampo all’ultimo giorno di mercato, iniziata la mattina e conclusasi il pomeriggio. Appena ho saputo della notizia, ero entusiasta: non vedevo l’ora di raggiungere il gruppo, il mister e lo staff. Sono contento di questo passaggio e spero di poter contribuire al raggiungimento dell’obiettivo. Ruolo? Sono un difensore duttile, ho ricoperto più ruoli per caratteristiche. Cerco di applicarmi al massimo, ho sempre avuto allenatori preparati: spero di poter dare una mano. Cosa significa giocare qui? Ho avuto modo di vedere la passione e l’attaccamento per questa società storica e gloriosa. Stare qui crea entusiasmo, adrenalina ed emozioni: non vedo l’ora di scendere in campo, dobbiamo lavorare perché abbiamo una squadra forte e possiamo raggiungere l’obiettivo. Dobbiamo dare una soddisfazione a questi tifosi”.

Infine, Thomas Schirò, prelevato in prestito dal Crotone: “Ho fatto questa prima parte di stagione a Crotone con qualche problema fisico, sono carico e pronto a ritrovare la migliore condizione. Appena c’è stata l’opportunità, che mi ha trasmesso fiducia parlando con l’allenatore e con la dirigenza, l’ho colta: non vedo l’ora di ripagarli. Ho visto qualche partita, soprattutto quella col Crotone. La Turris ha idee di gioco e qualità tecniche. Cosa posso dare? Venendo da una retrocessione, so i punti in cui bisogna lavorare ed evitare. Sul lato del campo, mi metto a disposizione del gruppo con corsa e sacrificio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turris - Ruffo Luci, Rizzo e Schirò si presentano: "Daremo tutto per raggiungere l'obiettivo salvezza"

NapoliToday è in caricamento