rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Calcio

Turris, Fontana: "A Crotone per fare la nostra parte. Scelta del ritiro? Ci sono due motivi"

L'allenatore della Turris, Gaetano Fontana, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Crotone

La pesante sconfitta interna col Potenza nello scontro diretto, il secondo ko consecutivo e il quarto nelle ultime cinque partite. La situazione di classifica della Turris è sempre più preoccupante, dopo il crollo casalingo con i rossoblù la società ha deciso di mandare la squadra in ritiro. Mister Gaetano Fontana, alla vigilia della delicatissima partita di Crotone, è intervenuto in conferenza stampa:

“La scelta del ritiro è nata da un’esigenza particolare. Quando non arrivano i risultati, ci poniamo tutti degli interrogativi per cercare di capire dove intervenire. C’è anche un altro motivo, abbastanza importante: la squadra non ha mai potuto lavorare insieme da quando sono arrivato, per via degli infortuni, delle squalifiche e del mercato. Probabilmente questa è stata la settimana utile per fare un mini-ritiro per cercare di mettere assieme anche le conoscenze a livello personale, oltre a quelle calcistiche. Abbiamo approfittato per conoscere meglio le nostre dinamiche e tracciare un obiettivo di squadra che deve essere compreso da tutti e parte da domani. Era opportuno rivedere tutto quello che riguarda l’attività da squadra per cercare di trovare quelle situazioni che ci permettono di continuare a migliorare. Il risultato ci vede penalizzati in tutto in questo momento, ma non è così. La squadra sta facendo un buon lavoro, siamo i primi a voler concretizzare il lavoro settimanale. Cercheremo di fare la nostra parte anche a Crotone, affronteremo una squadra forte e la partita sarà difficile. Faremo tutte partite della vita, abbiamo un obiettivo da raggiungere e ci sono le potenzialità per farlo. Se si guarda la classifica sembra una sfida impari, nell’unica gara dobbiamo pretendere che tutto possa accadere. Vorrei che la squadra si esprimesse in un certo modo, abbiamo lavorato anche dal punto di vista fisico, senza nulla togliere a chi mi ha preceduto. Non abbiamo scuse o alibi, bisogna tener conto di diversi fattori in maniera oggettiva. Recuperi? Fino a ieri, ho dovuto svolgere questa settimana di lavoro con un solo difensore di ruolo. Non sapevo che tipo di sistema di gioco adottare o chi utilizzare. Sembra che la situazione sia rientrata, qualche luce inizia ad intravedersi. Oggi siamo un po’ più sereni, il reparto difensivo è stato quello maggiormente colpito da strani infortuni e con degenza lunga. Andremo a Crotone a fare la nostra partita, senza tener conto di chi scenderà in campo. Cercheremo di sfruttare le nostre qualità, limitando quelle degli avversari”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turris, Fontana: "A Crotone per fare la nostra parte. Scelta del ritiro? Ci sono due motivi"

NapoliToday è in caricamento