rotate-mobile
Calcio

La Juve Stabia si arrende, il Mantova fa poker al "Menti". Tonfo per le vespe in Supercoppa

La seconda giornata di Supercoppa non sorride alla Juve Stabia, il Mantova sigla un poker e chiude così la sua stagione

Il Mantova sbanca lo stadio Menti di Castellammare, la Juve Stabia si arrende davanti ai suoi tifosi. Il debutto nel mini-torneo della Supercoppa di Serie C è da dimenticare per la squadra di Guido Pagliuca che crolla 4-1 contro la brigata di Davide Possanzini e vede interrotta l'imbattibilità casalinga. Primo tempo horror per le vespe che vanno sotto di tre reti, nella ripresa Buglio accorcia ma non basta. Nel recupero i virgiliani siglano anche il poker. L'allenatore toscano si affida al solito 4-3-3: con l'assenza di Bachini, nel reparto arretrato c'è Folino accanto a Bellich. Andreoni e Mignanelli sono i terzini, Leone in cabina di regia è supportato da Buglio e Romeo. Mosti e Piscopo completano l'attacco con bomber Adorante.

Primo tempo horror, Mantova avanti di tre gol

Pronti, via e buona opportunità per i padroni di casa. Leone dialoga con Mosti e calcia dall'interno dell'area, Festa neutralizza senza troppe difficoltà. Subito grande intensità sul terreno di gioco del "Menti", le due formazioni non si risparmiano e lottano su ogni pallone. Al 4' potenziale chance per gli ospiti con Bragantini che sbaglia la misura del passaggio per Fedel e vanifica l'azione. Al 10' primo squillo del Mantova con Mensah che raccoglie una respinta e conclude da ottima posizione, la sfera si perde poco distante dalla porta difesa da Thiam. La replica delle vespe arriva con un piazzato: Mignanelli scodella, Bellich prende il tempo a tutti ma il suo colpo di testa è da dimenticare. Al 13' Leone imbuca per Mosti che, dalla destra, mette al centro: Adorante, pronto a finalizzare, viene anticipato da un intervento prodigioso di Brignani. Al 19' la squadra di Possanzini sblocca il match: sugli sviluppi di una palla inattiva nella metà campo gialloblù, Mensah controlla e appoggia per Wieser che punta l'incrocio e fulmina Thiam. Reagisce immediatamente la compagine locale con un tentativo aereo di Adorante su cross di Mignanelli, l'incornata viene deviata e finisce tra le braccia di Festa. Al 25' Fiori prova ad andare via in slalom, poi va giù in area: l'arbitro fa continuare tra le proteste dei difensori per un mancato provvedimento. Passata la mezz'ora, Brignani recupera la palla, supera la pressione degli avversari e smista per Fiori che si accentra e spara sul fondo. Al 33' c'è il raddoppio dei biancorossi: Fedel conquista il possesso e innesca Trimboli che impegna Thiam con una botta dal limite, sulla respinta c'è il numero 11 che insacca a porta vuota. La Juve Stabia ha una doppia occasione per rientrare in partita, Festa però fa un miracolo su Adorante e poi nega il tap-in ad Mignanelli. Altro spunto del capitano che fa partire il mancino da fuori, traiettoria a lato al 41'. In pieno recupero, su una conclusione respinta dopo un angolo, si scatena il contropiede del Mantova con Fiori che premia Bragantini glaciale davanti a Thiam: 3-0 a fine primo tempo.

Buglio illude la Juve Stabia, gli ospiti firmano il poker

Non ci sono cambi in avvio di ripresa. Il primo affondo è di Mensah, i gialloblù ribaltano la manovra e si riportano in avanti con un sinistro largo di Mignanelli. Al 48' Burrai si incarica della battuta di una punizione e con il destro trova una deviazione della barriera che non sorprende Thiam. Al 51' Leone pennella per la testa di Adorante, Festa blocca. L'estremo difensore deve compiere una parata più difficile poco più tardi su un altro stacco del centravanti di casa. Al 55' nuovo contropiede degli ospiti con Fiori che cerca la giocata personale e poi imbecca Bragantini che di tacco libera Mensah, il suo tiro è debole e facile preda di Thiam. La Juve Stabia insiste e sfiora il gol con Mosti che manda alto su assist di Piscopo. Al 57' accorciano le vespe con Buglio che si fa trovare pronto sul suggerimento di Adorante e batte Festa. Pagliuca cambia due interpreti: Mosti e Romeo lasciano il posto a Piovanello e Pierobon. Il Mantova risponde con l'iniziativa da dimenticare di Fedel al 60', sette giri di lancette dopo Piovanello - indisturbato - impatta un traversone di Buglio ma manca il bersaglio da due passi. A metà secondo tempo doppia staffetta per l'allenatore di Cecina che sceglie Meli e Candellone, rifiatano Leone e Piscopo. Proprio i nuovi entrati fraseggiano: il centravanti appoggia per il classe 2000 che non indirizza verso lo specchio della porta. I virgiliani controllano senza correre grossi rischi e all'80' fanno tremare il reparto arretrato di Pagliuca con Giacomelli: Thiam respinge la minaccia. All'83' è Bombagi a rendersi pericoloso con un bolide ribattuto dalla difesa campana. Nel finale la Juve Stabia va vicina alla seconda marcatura con una palla inattiva di Buglio, Trimboli salva Festa con una chiusura in extremis. Il forcing della capolista del Girone C si infrange sulla retroguardia biancorossa. Nel recupero Andreoni stende Giacomelli in area e Monachello firma il poker dal dischetto. Il Mantova passa al "Menti" (1-4) e aggancia il Cesena in classifica: alle vespe servirà l'impresa al "Manuzzi" il prossimo 19 maggio alle ore 17:45.

Il tabellino

Juve Stabia (4-3-3): Thiam; Andreoni, Bellich, Folino, Mignanelli; Buglio, Leone (73' Meli), Romeo (58' Pierobon); Mosti (58' Piovanello), Adorante, Piscopo (73' Candellone). A disp.: Esposito, Signorini, Baldi, Guarracino, Garau, Gerbo, D'Amore, Erradi, Picardi, Marranzino, Stanga. All.: Pagliuca

Mantova (4-3-3): Festa; Fedel, Redolfi, Brignani, Bani (45' Celesia); Trimboli, Burrai, Wieser (72' Giacomelli); Bragantini, Mensah (72' Monachello), Fiori (66' Bombagi). A disp.: Sonzogni, Debenedetti, Galuppini, Radaelli, Napoli, Panizzi, Argint, Muroni, De Maio. All.: Possanzini

Arbitro: Valerio Pezzopane della sezione de L'Aquila

Assistenti: Mario Chichi di Palermo e Davide Fedele di Lecce

Marcatori: 19' Wieser (M), 33' Fiori (M), 48' pt. Bragantini (M), 57' Buglio (JS), 96' Monachello (M)

Ammoniti: Bellich, Romeo, Folino (JS), Fiori (M)

La vigilia, le probabili formazioni, il regolamento e dove vedere la partita

Mister Pagliuca ha presentato così la gara: "Fronteggiamo un avversario che ha delle idee e dei principi saldi. Sarà una partita difficile, da affrontare con determinazione, impegno e rispetto per la nostra gente. Questa settimana ci siamo rimessi un pochino con la testa giusta. La squadra mercoledì ha disputato un'amichevole che ha evidenziato l'importanza dell’umiltà, dell'atteggiamento e che affrontiamo una squadra forte. Cesena e Mantova? Sono due squadre forti e organizzate. Il Mantova potrebbe venirci a prendere anche uomo su uomo, dobbiamo essere bravi a crearci dei tempi di gioco, degli spazi, essere bravi con le posture di corpo e trovare la profondità".

Davide Possanzini, allenatore avversario, ha commentato: "Ci siamo preparati bene, vogliamo fare una buona partita. Abbiamo studiato la Juve Stabia, una squadra che gioca a calcio e che vuole dominare il gioco. L'idea nostra è sempre quella di prendere una partita alla volta e giocarla al meglio. Affronteremo una squadra molto forte, propositiva, che ha una sua identità: devo fare i complimenti a mister Pagliuca, spero che sia una bella partita".

Juve Stabia (4-3-1-2): Thiam; Andreoni, Bellich, Folino, Mignanelli; Buglio, Leone, Romeo; Mosti; Adorante, Candellone. All.: Pagliuca.

Mantova (3-4-2-1): Festa; Brignani, Redolfi, Bani; Fedel, Burrai, Trimboli, Bombagi; Bragantini, Galuppini; Mensah. All.: Possanzini.

Le tre società ammesse a partecipare alla Supercoppa, vincitrici dei loro gironi, sono state raggruppate in un "Girone a 3" all'interno del quale si affronteranno in gare di sola andata. Al termine di ciascuna gara, saranno assegnati tre punti in caso di vittoria, un punto in caso di pareggio e zero punti in caso di sconfitta.
Nel "Girone a 3", in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, per definire la rispettiva posizione in classifica al termine della Competizione, si terrà conto nell'ordine:
a) della differenza reti nelle gare del "Girone a 3";
b) del maggior numero di reti segnate nelle gare del "Girone a 3";
c) del maggior numero di reti segnate nella gara esterna del "Girone a 3".

Il match sarà visibile su Sky Sport e in streaming su Sky Go e su Now.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Juve Stabia si arrende, il Mantova fa poker al "Menti". Tonfo per le vespe in Supercoppa

NapoliToday è in caricamento