rotate-mobile
Calcio

Stadio Maradona, 120 nuovi posti per i disabili, la protesta: "Non sono cittadini di serie b"

"Non vanno ghettizzati", denuncia il Ten. Col. Gianfranco Paglia,

“Stadio Maradona, 120 nuovi posti riservati alle persone disabili”, leggo questo titolo con profondo rammarico perché ennesimo spot propagandistico del Comune di Napoli nell’annunciare quanto già stabilito nella riunione del 20 dicembre 2022 . In quell’occasione feci notare la poca correttezza della proposta perché si volevano ancora una volta ghettizzare i disabili in quanto si decise che la maggioranza di quei posti sarebbero stati assegnati a coloro che possono deambulare vietando, a quest'ultimi, l'accesso al settore superiore perché, secondo i responsabili del Comune, chi ha una protesi non è in grado di salire le scale. Ovviamente da dicembre ad oggi, a dispetto di quanto dichiarato dal Sindaco nel nostro incontro in cui garantì uno stanziamento di circa 200 mila euro e l'inizio dei lavori durante le festività natalizie, non è stato fatto nulla ed i disabili continuano ad essere trattati non solo come tifosi di serie b ma come cittadini ai quali viene negato il diritto sacrosanto di vivere una vita senza barriere.”

Lo ha dichiarato il Ten. Col. Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare, Consigliere del Ministro della Difesa e Capitano del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio Maradona, 120 nuovi posti per i disabili, la protesta: "Non sono cittadini di serie b"

NapoliToday è in caricamento