Martedì, 23 Luglio 2024
Calcio

Spalletti: "Koulibaly per me è incedibile. E' un leader, come Mertens"

Il tecnico azzurro, nell'ultima conferenza stampa prepartita della stagione, blinda il suo difensore

Ultima conferenza stampa prepartita della stagione per Luciano Spalletti. Il tecnico azzurro ha parlato a Castel Volturno alla vigilia del match contro lo Spezia. Tanti i temi toccati dall'allenatore, tra i quali il calciomercato: "Sul mercato abbiamo un rapporto diretto con i dirigenti e la società. Ho piena fiducia nel club e nelle persone che sono al mio fianco. E’ chiaro che avremo bisogno di integrazioni di qualità per sopperire ad eventuali partenze. Ci vuole adattamento, ma anche tanta qualità da mettere sul piatto per tenere botta a colossi quali Inter. Milan e Juventus. Intanto abbiamo già preso Kvaratskhelia, nel ruolo in cui perdiamo Insigne. La società è stata brava".  

Entrando più nello specifico, si parte da Koulibaly, al centro di numerose voci negli ultimi giorni: Koulibaly per me è un incedibile perché è un calciatore che sa essere importante in campo e in ogni situazione sa diventare un gigante. Se vogliamo fare un altro campionato importante, un leader come lui è fondamentale. Leader come lo è lui si diventa nel corso degli anni, non lo si trova già pronto prendendone un altro più giovane. La società sa dell'importanza di Kalidou. Spero ci sia la possibilità di trovare un punto d'incontro, perchè lui non è uguale agli altri. E per alcuni vanno fatte considerazioni diverse".

Mertens e Ospina

"Abbiamo molti leader in scadenza. Sapevamo già da gennaio che il capitano Insigne sarebbe andato via. Perderli tutti diventa difficile. Per Mertens la storia parla per lui. Lo stesso vale per Ospina. Sono dei calciatori che hanno un'esperienza che possono trasferire a tutti nello spogliatoio".

I terzini

"Di Lorenzo e Mario Rui restano. Certamente se parte Ghoulam, un terzino sinistro lo prenderemo certamente, perché Mario è stato grande anche come gestione delle energie, giocando tutte quelle partite, ma avrà bisogno anche di un omologo nel ruolo la prossima stagione. A Zanoli vanno i nostri complimenti per la convocazione in nazionale. Lui davanti ha un maestro del ruolo e sta imparando tanto". 

Fabian e Zielinski

"Anche l’anno scorso si parlava della possibilità di alcune cessioni e poi invece non è successo. Ritengo che non sarà un mercato ricco di colpi, ci sarà molto da lavorare sui contratti, ma non sono discorsi che riguardano me. Contano anche le cifre e gli anni di contratto che uno ha". 

Baldini lascia

Spalletti ha parlato anche della scelta del collaboratore tecnico Baldini di lasciare lo staff: "Ha deciso di prendersi un po' di tempo per avere più spazio per la sua famiglia e ha deciso di fermarsi. Valuteremo se sostituirlo nei prossimi giorni". 

Tanti cambi in formazione

Il tecnico azzurro, in conclusione, ha anticipato anche alcune scelte di formazione: "Gli unici non a disposizione saranno Lozano e Ounas. Gli altri vengono tutti. Ghoulam sarà il capitano, Insigne partirà dalla panchina. In porta ci sarà Meret. Giocheranno titolari anche Zanoli, Zielinski e Petagna". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spalletti: "Koulibaly per me è incedibile. E' un leader, come Mertens"
NapoliToday è in caricamento