rotate-mobile
Calcio

Il Sorrento non smette di stupire, Brindisi surclassato: 3-0 e rossoneri alle semifinali della Poule Scudetto

Successo per il Sorrento al ritorno da vincitore allo Stadio Italia: battuto il Brindisi con l'ennesima prestazione di spessore

Il Sorrento non smette di stupire. Dopo aver conquistato la promozione in Serie C e sbancato Catania al debutto nella Poule Scudetto, la squadra di Vincenzo Maiuri piega anche il Brindisi nel Gruppo 3 della fase riservata ai vincitori e strappa la qualificazione per la semifinale. Prestazione enorme per Herrera e compagni, accolti allo Stadio Italia da uno splendido tributo della tifoseria.

Primo tempo di marca rossonera, ottimo approccio al match per i padroni di casa che si affacciano dalle parti di Di Fusco con una serie di tentativi. Quello più pericoloso è targato Scala con un dribbling e una botta non potente, nessun problema per l’estremo difensore ospite. Alla lista delle giocate offensive si aggiunge anche Petito con un sinistro che termina largo. Al 19’ si sblocca l’incontro. Todisco porta avanti i costieri, è sua la zampata che risolve un’azione confusa nell’area piccola, generata da una progressione di Badje sulla catena destra. Il Sorrento non si accontenta e preme sull’acceleratore, da segnalare un destro al volo di Cacace su sventagliata di Herrera da calcio piazzato, si alza la bandierina che ferma la manovra per posizione di fuorigioco. Poco dopo la mezz’ora di gioco, Petito semina il caos al limite e scarica il mancino verso lo specchio: traiettoria alta rispetto al bersaglio. Al 40’ pennellata di Herrera da punizione, Fusco stacca e il portiere è miracoloso nell’intervento. Sul prosieguo, il mancino di Scala è impreciso.

Tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa cresce l’intensità del Brindisi, ma per Del Sorbo è una giornata tranquilla: sono nulle le insidie nella zona presidiata dal guardiano rossonero. Al 55’ Badje conquista il possesso, entra in area, salta l’ostacolo Di Fusco e va giù: il direttore di gara non segnala irregolarità. Il numero 9 però vive un momento importante e qualche secondo più tardi aggancia un passaggio da sinistro, si gira e insacca per il raddoppio. Al 62’ arriva anche il tris con Petito che al volo, su assistenza di La Monica, fulmina il portiere avversario. Totale gestione per il Sorrento nelle fasi finali del confronto, gli uomini di Maiuri attendono soltanto il triplice fischio. A fine partita arriva anche la premiazione da parte del Dipartimento Interregionale per la vittoria nel Girone G.

Il tabellino

Sorrento: Del Sorbo, Todisco G., Cacace (68’ Bisceglia), Fusco, Todisco F., La Monica (85’ Selvaggio), Herrera (82’ Erradi), Cuccurullo, Badje (66’ Simonetti), Scala, Petito (75’ Gaetani). A disposizione: Cervellera, Tufano, Maresca, Gargiulo. Allenatore: Vincenzo Maiuri

Brindisi: Di Fusco, Valenti (84’ Di Modugno), Rossi, Baldan, Esposito (75’ Montalto), Maltese, Cancelli, Palumbo (56’ Mancarella), Malaccari (59’ De Rosa), D’Anna (59’ Stauciuc), Felleca. A disposizione: Vismara, Auro, Ceesay, Opoola. Allenatore: Ciro Danucci

Arbitro: Gianluca Catanzaro di Catanzaro

Marcatori: 19’ Todisco G. (S), 57’ Badje (S), 62’ Petito (S)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sorrento non smette di stupire, Brindisi surclassato: 3-0 e rossoneri alle semifinali della Poule Scudetto

NapoliToday è in caricamento