rotate-mobile
Calcio

Serie D/Girone G - Nola, che impresa in esterna: manita al Pomezia. Sarà spareggio su campo neutro

Il Nola batte il Pomezia a domicilio con una prova sontuosa: le due squadre si affronteranno tra una settimana per lo spareggio per accedere ai playout

Il Nola dice no e allontana lo spettro retrocessione: magistrale prova in trasferta sul campo del Pomezia e successo con la manita per gli uomini di Giuseppe Ferazzoli. Domenica prossima andrà in scena lo spareggio tra le due per accedere ai playout: si giocherà in campo neutro e la vincente affronterà l’Angri.

Grande equilibrio all’avvio, le due squadre si studiano e danno vita a una partita coinvolgente. Al 9’ la prima conclusione della partita ad oepra di Rizzitelli, Landi blocca in due tempi. L’azione viene capovolta e Sparacello appoggia per Piacente: il diagonale col mancino termina di poco distante dal bersaglio. Passano due minuti e si sblocca il match. Marzuillo fa partire un missile dalla distanza col destro, Marcucci è sorpreso e la sfera finisce nel sacco. La reazione dei padroni di casa arriva dopo una disattenzione della difesa, Landi esce e neutralizza. Al 20’ Nanni ci prova con un tiro a giro, la traiettoria è larga. Massella al 24’ tenta l’acrobazia su suggerimento di Lahrach, l’estremo difensore bianconero para. Trascorrono due giri di lancette e l’attaccante va in allungo, ma non trova la porta. Al 27’ destro ad effetto di Oi, mira imprecisa. Alla mezz’ora è Marcucci protagonista con un grande intervento su Ruggiero. Dieci minuti più tardi, gli ospiti raddoppiano. Ruggiero calcia dall’interno dell’area, il portiere devia soltanto e Nappi sigla la rete da zero metri. Nel finale di frazione Massella riapre la contesa con un sinistro di prima intenzione su invito di Nanni dalla trequarti. Ad inizio ripresa, iniziativa da dimenticare per Piacente. L’intensità del Pomezia sale con il passare dei minuti, il Nola deve difendersi e lo fa con ordine. Al 54’ spiovente di Nanni, l’intenzione è giusta ma esecuzione da rivedere: Cassandro e compagni si salvano. Al 57’ bolide di Gonzalez dai venti metri su calcio piazzato, Marcucci scende a terra e blocca. Al 71’ magia di Ruggiero col destro da punizione, Marcucci tocca ma non evita la terza marcatura: il numero dieci aumenta la distanza nel punteggio. All’83’ Marcucci stende Palmieri in area, il calciatore bianconero si presenta dal dischetto e timbra il poker. Nel recupero Massella firma la doppietta personale dagli undici metri, spiazzando Landi. Prima del triplice fischio c’è spazio per la manita di Palmieri.

Il tabellino

Pomezia: Marcucci, Lahrach, Pizzuto (46’ Cardinali), Gagliardini, Sossai (46’ Carta), Oi (74’ Mezzina), Rocchi, Lo Pinto (74’ Cabellud), Rizzitelli (46’ Teti), Massella, Nanni. A disposizione: D’Adamo, Rosania, Ruci, Barbarossa. Allenatore: Fabrizio Ferazzoli

Nola: Landi, Valerio, Cassandro, Russo, Piacente (91’ Papa), Marzuillo, Staiano Ruggiero (78’ Adorni), Gonzalez (68’ Palmieri), Nappi (46’ Lucarelli), Sparacello. A disposizione: Zizzania, Sepe, Siniscalchi, Palumbo, Manfrellotti. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli

Arbitro: Luca Tagliente di Brindisi

Marcatori: 11’ Marzuillo (N), 40’ Nappi (N), 45’ Massella (P), 71’ Ruggiero (N), 85’ rig. Palmieri (N), 92 rig. Massella (P), 94’ Palmieri (N)

Ammoniti: Cardinali, Marcucci, Lo Pinto (P)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D/Girone G - Nola, che impresa in esterna: manita al Pomezia. Sarà spareggio su campo neutro

NapoliToday è in caricamento