rotate-mobile
Calcio

Juve Stabia, Pagliuca mette il Monterosi nel mirino: "Ho un gruppo splendido, dobbiamo farci trovare pronti"

L'allenatore della Juve Stabia, Guido Pagliuca, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Monterosi

Primo impegno di campionato alle porte, il debutto della Juve Stabia sarà in trasferta contro il Monterosi. Guido Pagliuca, allenatore dei gialloblè, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara che si giocherà a Teramo, domenica 3 settembre alle 20.45.

Sul mercato: “Sono contento dei ragazzi e della rosa a disposizione, non giudico e non faccio valutazioni, penso soltanto ad allenare e a migliorare la squadra. Dobbiamo cercare di essere tutti allineati per migliorare questo gruppo il prima possibile e il più possibile. Sono consapevole di avere un gruppo splendido, c’è grande predisposizione al lavoro e al sacrificio. Di quello che abbiamo fatto fino ad oggi sono contento. Domani inizia il campionato e tutto il nostro lavoro si deve evidenziare e mettere in pratica nel giorno più bello per le squadre di calcio, la domenica. Dobbiamo farci trovare pronti sotto tutti gli aspetti”.

Sull’importanza della piazza: “Dobbiamo essere bravi a lavorare mentalmente su ciò che dipende da noi. La prestazione non deve essere condizionata da nulla, dobbiamo prendere soltanto tanto di positivo che ci porta il nostro pubblico, è veramente il dodicesimo uomo. Spero che domani ci segua e spinga forte questi ragazzi. In cambio, daremo tutto per questa maglia. Una cosa che non deve mancare a questa squadra è che a fine partita sia riconosciuto di essere un gruppo che lotta e che non molla mai. Questo mi farebbe piacere già a partire da domani”.

Sulla partita contro il Monterosi: “Mi aspetto una partita contro una squadra esperta, c’è un’età media alta. Dobbiamo essere bravi a fare le nostre cose, è fondamentale pensare alla prestazione. Questo è un gruppo che ha lavorato bene, composto da validi giocatori e che deve avere dentro l’ambizione perché siamo una squadra giovane. Questo deve essere alimentato dal dialogo interno e dalla preparazione mentale della partita, sia individuale che collettiva”.

Sugli ex e sui leader nello spogliatoio: “Ogni partita avremo degli ex, la Juve Stabia è una squadra che ha avuto tanti giocatori. Dobbiamo pensare alla nostra partita ed essere consci di una cosa: possiamo giocar bene o meno bene, ma non deve mai mancare l’essenza. Si può allenare, ma è una cosa che troviamo dentro. Già da domani si deve vedere negli occhi dei giocatori l’atteggiamento. Dobbiamo essere bravi a mettere i giocatori nel punto giusto per le caratteristiche che hanno e valorizzarle. Ogni avversario concede e chiude degli spazi, dobbiamo essere bravi a lavorare su posizioni fisse e mobili che ci permettano di avere più tempi di gioco. Il gruppo deve essere un valore aggiunto, ci sono giocatori esperti che hanno dato tanto e sono importanti a livello di dialogo e di prendersi le proprie responsabilità. Gerbo ha uno spessore e una qualità umana importantissimi, contiamo tanto anche su Mignanelli. Sono due riferimenti nello spogliatoio a cui teniamo molto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve Stabia, Pagliuca mette il Monterosi nel mirino: "Ho un gruppo splendido, dobbiamo farci trovare pronti"

NapoliToday è in caricamento