rotate-mobile
Calcio

Serie C/Girone C - Troppo Catanzaro per il Giugliano: poker giallorosso al Partenio-Lombardi

Il Giugliano non riesce a reggere alla forza del Catanzaro, dominante fin dai primi minuti di gioco: altra prestazione di spessore per la neopromossa in Serie B

La capolista dilaga allo Stadio Partenio-Lombardi, il Giugliano di Raffaele Di Napoli non regge all’urto: il Catanzaro passa in Campania con l’ennesima prestazione di forza di questo campionato. I gialloblù, con la salvezza ormai ipotecata, non riescono a compiere un balzo in avanti in classifica. Partenza sprint per la neopromossa in Serie B, bastano sei giri di lancette alla squadra di Vivarini per sbloccare la sfida. Al 6’, sugli sviluppi di un angolo battuto da Vandeputte, Gatti si libera dalla marcatura e di testa infila alle spalle di Sassi. Al 10’ Sounas fraseggia e serve Brignola che ci prova da posizione defilata, la sfera finisce sull’esterno della rete. Soltanto al quarto d’ora si rende pericolosa la brigata napoletana con l’imbucata di Piovaccari per Salvemini, il tiro è murato. Al 16’ raddoppiano i giallorossi: cross dalla destra di Sounas, Curcio fulmina l’estremo difensore da due passi. I Tigrotti sono costretti a rincorrere, ma gli ospiti restano in proiezione offensiva e abbassano l’intensità del gioco. Al 37’ Salvemini guida il contropiede entra in area e scarica un destro verso la porta: Fulignati è super nella parata. L’ultimo squillo della frazione iniziale è di Pontisso da piazzato, la giocata è imprecisa. La ripresa si apre con un tiro-cross del subentrato Tentardini, Sassi è costretto a rifugiarsi in angolo. Al 50’ la traversa nega la gioia a Curcio, poi è Oyewale ad essere prodigioso su Brignola. Sul fronte opposto sale ancora in cattedra Fulignati con un grande intervento su Rizzo. Quest’ultimo è pericoloso anche al 60’ con una punizione, il sinistro si perde sul palo. Al 68’ destro dal limite di Sounas e tiro alto sopra la traversa. Al 70’ Salvemini libera Felippe alla conclusione, il guardiano giallorosso risponde no. Ad un quarto d’ora dal novantesimo circa, il Catanzaro chiude i giochi: Iemmello sfrutta l’errore di Sassi, controlla e cala il tris. La reazione campana è firmata Raffaele Poziello, Fulignati e la traversa tengono la porta imbattuta. In pieno recupero Iemmello sigla anche il poker e la sua doppietta personale. Il Giugliano attende soltanto l’epilogo: è 0-4 al triplice fischio.

Il tabellino

Giugliano (3-5-2): Sassi; Biasiol (27’ Rizzo), Scognamiglio, C. Poziello; Rondinella, Ceparano (46’ Di Dio), Felippe, Gladestony, Oyewale (63’ Poziello R.); Salvemini (78’ Felici), Piovaccari (63’ Sorrentino). A disposizione: Viscovo, Siamatas, Berman, Zullo, La Monica, Mesisca, Ciuferri, De Francesco, Ghisolfi. Allenatore: Di Napoli

Catanzaro (3-5-2): Fulignati; Brighenti, Fazio, Gatti; Brignola, Sounas (72’ Biasci), Ghion (59’ Cinelli), Pontisso (85’ Welbeck), Vandeputte (46’ Tentardini); Curcio (59’ Cianci), Iemmello. A disposizione: Sala, Grimaldi, Martinelli, Scognamillo, Rolando, Verna, Katseris, Situm, Bombagi. Allenatore: Vivarini

Arbitro: Carlo Rinaldi della sezione di Bassano del Grappa

Marcatori: 6’ Gatti (C), 16’ Curcio (C), 74’ Iemmello (C), 91’ Iemmello (C)

Ammoniti: Rizzo, Rondinella, Gladestony, Scognamiglio (G), Fazio, Brighenti (C)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C/Girone C - Troppo Catanzaro per il Giugliano: poker giallorosso al Partenio-Lombardi

NapoliToday è in caricamento