rotate-mobile
Calcio

Settimana decisiva per il Pomigliano Femminile, al Comunale arriva la Sampdoria: le Pantere chiedono l'aiuto dei tifosi

Scontro diretto per evitare lo spareggio salvezza, il Pomigliano va a caccia di un risultato positivo per blindare la permanenza in Serie A Femminile

Il calendario dice ultima giornata della Poule Salvezza, resta da decidere chi affronterà lo spareggio con la seconda classificata della categoria cadetta e chi resterà in Serie A Femminile. Dopo le salvezze aritmetiche di Sassuolo e Como, è toccato al Parma conoscere il verdetto: le crociate, con la sconfitta in trasferta, hanno chiuso in coda alla graduatoria e dunque sono retrocesse in Serie B. L’ultimo esito arriverà dallo scontro diretto, in programma sabato 27 maggio alle ore 12.30 allo Stadio Comunale di Palma Campania, tra il Pomigliano e la Sampdoria. La squadra di Carlo Sanchez, con due risultati a favore su tre, sarà chiamata ad affrontare l’impegno con la stessa determinazione e atteggiamento mostrati nel secondo tempo in quel di Seregno. Una squadra che lotta su ogni pallone, che costruisce potenziali occasioni e che timbra nel momento più importante.

Il Pomigliano inoltre dovrà evitare l’ipotesi del pari punti perché indietro nel confronto diretto con la Sampdoria. Le blucerchiate, d’altra parte, arriveranno in Campania con la volontà di compiere una vera e propria impresa sportiva. Entrambe hanno dato il via alla preparazione in vista del prossimo appuntamento, sarà una settimana decisiva e piena di tensione nei due ambienti. Le Pantere chiedono il supporto della tifoseria, come già accaduto contro il Sassuolo verranno messi in palio dei premi per i giovani sostenitori presenti al Comunale. Le ragazze di Sanchez avranno bisogno dell’apporto del pubblico, il club invita tutte le società campane e l’ingresso all’impianto di Palma Campania sarà libero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana decisiva per il Pomigliano Femminile, al Comunale arriva la Sampdoria: le Pantere chiedono l'aiuto dei tifosi

NapoliToday è in caricamento