rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

La Virtus Afragola Soccer si gode il momento magico

Con il tecnico Boemio in panchina il picco più alto raggiunto finora dal sodalizio afragolese

Il girone di andate è diventato materiale per almanacchi, sotto l'albero di Natale per la Virtus Afragola Soccer un quarto posto che - se confermato nel girone di ritorno - vuol dire playoff. Quattro mesi intensi per i gialloazzurri: dall'esordio shock a Lusciano contro il Castelvolturno che aveva fatto storcere il naso a non pochi, alla striscia degli ultimi cinque risultati utili consecutivi (Puteolana, Boys Caivanese, Rione Terra, Virtus Goti, e Teano) che ha di prepotenza fatto ricredere gli stessi. 

"Il merito è dei ragazzi. Stanno facendo un lavoro straordinario" ha ripetuto più di una volta mister Antonio Boemio a microfoni accesi e spenti. Il merito però è anche suo, l'allenatore napoletano è stato capace di plasmare una rosa assemblata sapientemente - con il benestare della società - dal diesse Giulio Zampini. Un processo lento ma neanche poi tanto. Partita dopo partita, anche e soprattutto nelle sconfitte, è arrivata nei ragazzi la consapevolezza dei propri mezzi, e ben presto la consapevolezza si è trasformata in risultati. 

Intanto la società - attiva e partecipe nelle persone di Castaldo, D'Errico, Iengo, Di Maso e De Stefano - non sembra soffrire di vertigini e si gode questo magic moment: questo quarto posto a 27 punti infatti è il picco più alto raggiunto finora dal sodalizio afragolese, nella passata stagione al giro di boa erano noni con 13 punti, quella prima invece fu interrotta a giochi in corso per la pandemia.

Tommaso Lupoli - Ufficio Stampa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Virtus Afragola Soccer si gode il momento magico

NapoliToday è in caricamento