Sabato, 13 Luglio 2024
Calcio

Promozione Campania/Girone D - Botta e risposta tra Micri e Santa Maria la Carità: termina 1-1 a Volla

Nessun vincitore allo Stadio Paolo Borsellino: Di Noia in gol per i padroni di casa, bomber Farriciello per il gruppo ospite

Un pareggio. È il verdetto che matura sul rettangolo verde dello Stadio Paolo Borsellino di Volla. Il Micri di Marchisano e il Santa Maria la Carità di Durazzo non vanno oltre l'1-1. Un risultato che consolida la posizione degli ospiti in zona playoff mentre allontana i padroni di casa dalla fascia nobile.

Partenza migliore e arrembante per i lcoali con Di Giacomo e Auriemma subito pericolosi. A passare in vantaggio sono i rossazzurri con un contropiede ben architettato e finalizzato dal bomber Farriciello. La reazione del Micri non si fa attendere e, sugli sviluppi di una punizione di Di Giacomo, Di Noia pareggia col tap-in. La rimonta viene sfiorata in due circostanze da Auriemma e Spada: il primo viene arginato in area ad avvio secondo tempo, il secondo non riesce a concludere a rete. Non cambia ulteriormente il risultato e al triplice fischio si concretizza il pari.

Mister Marchisano, al termine della partita, ha commentato la prestazione dei suoi: "È un periodo poco fortunato, costruiamo tanto ma raccogliamo poco o nulla. Ancora una volta c'è stato un arbitraggio discutibile, ma noi tesserati non possiamo parlare di questo argomento. Voglio fare i complimenti ai ragazzi". Tocca poi a patron Visone andarci giù duro: "A tratti sembra un accanimento, non voglio pensare che questi 'bambini', come in tanti ci definiscono, comincino a dar fastidio ad un sistema ormai obsoleto. Sapevamo delle difficoltà, ma adesso sta diventando troppo. Andremo avanti per la nostra strada lavorando duramente come sempre e lasciando sereni i nostri ragazzi. Non staremo mai in silenzio, anzi ci tuteleremo".

Il tecnico del Santa Maria la Carità, Durazzo, è così intervenuto al termine della sfida: "Per come si era messa, è un punto guadagnato. Siamo arrivati in trasferta senza quattro elementi fondamentali. Abbiamo subito trovato la via del gol, ma sapevamo di affrontare forse la squadra più ostica del girone. Stiamo parlando di un avversario con giocatori giovanissimi e forti, sono sempre sul pezzo e hanno messo in difficoltà chiunque. Cosa è mancato? Nessun calo fisico, ma di mentalità. È una pecca che abbiamo dall'inizio, manca quella fame che ti porta a vincere. Siamo distanti per quanto riguarda la mentalità, la cattiveria e l'agonismo. Obiettivi? Non ci siamo mai prefissati obiettivi, stiamo lavorando per programmare. Questo era l'anno nel quale tirare le somme per vedere in quale reparto intervenire per chiudere il progetto e arrivare a vincere qualcosa. Ci siamo trovati in posizioni elevate con merito e potevamo gioire, con un po' di fortuna, in situazioni in cui non è avvenuto. Non guardiamo la classifica e gli avversari, pensiamo a fare bene domenica dopo domenica. Sono rammaricato perché manca quella voglia di arrivare, però bisogna dire che siamo un gruppo giovane. Vogliamo giocare i playoff, indipendentemente dalla posizione di classifica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione Campania/Girone D - Botta e risposta tra Micri e Santa Maria la Carità: termina 1-1 a Volla
NapoliToday è in caricamento