rotate-mobile
Calcio

Il Napoli si fa rimontare due volte dal Frosinone: gli azzurri buttano via altri 2 punti

Ennesima occasione sprecata stagionale per Di Lorenzo e compagni, che avanti per ben due volte si fanno raggiungere dai laziali

È una stagione letteralmente da dimenticare quella del Napoli. Gli azzurri falliscono clamorosamente l'ennesima ghiotta occasione stagionale, facendosi rimontare per ben due volte al Maradona dal Frosinone. Una prestazione ancora una volta altalenante e incostante quella degli uomini di Calzona, che non confermano, dunque, i segnali di speranza del secondo tempo di Monza. Di Politano e Osimhen le reti partonopee, mentre per gli ospiti da segnalare la doppietta di Cheddira, l'attaccante di proprietà del Napoli ma in prestito in Ciociaria fino al termine della stagione. 

IL MARADONA SALUTA CON UN BOATO IL RITORNO DI SPALLETTI - Grande accoglienza per Luciano Spalletti al ritorno allo stadio Maradona. All'annuncio dello speaker Daniele 'Decibel' Bellini della presenza del ct della Nazionale in tribuna per assistere al match, il pubblico presente sugli spalti ha accolto la notizia con un vero e proprio boato, seguito da applausi scroscianti e dal coro "i campioni dell'Italia siamo noi". 

LA PROTESTA DELLE CURVE - Prosegue la contestazione di Curva A e Curva B per la stagione azzurra. Silenzio ultras nella prima parte del match e cori all'indirizzo della società ("meritiamo di più") e dei calciatori ("i cog..oni Ve li diamo noi" e "amiamo solo la maglia"). Esposto anche uno striscione comune dal seguente testo: "Aspettiamo il secondo tempo o giocate dal primo come un tempo?". 

LE SCELTE DI CALZONA - Tre cambi nell'undici iniziale azzurro rispetto al successo di Monza. In difesa Ostigard e Mario Rui rimpiazzano gli infortunati Juan Jesus e Olivera. In avanti Politano torna titolare, completando il consueto terzetto offensivo con Osimhen e Kvaratskhelia. 

POLITANO LA SBLOCCA, MERET SALVA IL VANTAGGIO - Il Napoli parte all'arrembaggio e dopo una prima occasione con Osimhen, sblocca il risultato già al 16' con uno splendido gol di Politano, che dalla destra si accentra e con un tiro a giro di sinistro batte Turati. Gli azzurri hanno subito l'occasione del raddoppio, ma Osimhen lanciato a rete si divora letteralmente il 2-0. Al 28' Cheddira, attaccante di proprietà del Napoli in prestito al Frosinone, approfitta di un'incertezza della retroguardia azzurra e si incunea in area, dove viene atterrato da Rrahmani. L'arbitro Fabbri non ha dubbi, indica il dischetto e ammonisce il difensore kosovaro. Dagli undici metri va Soule', che si fa ipnotizzare da Meret, ormai uno specialista nel parare rigori. I partenopei hanno una nuova chance per siglare il raddoppio, ma Zielinski, al termine di una bella azione, calcia troppo debolmente. 

NEL SECONDO TEMPO ACCADE DI TUTTO - La ripresa si apre subito con una ghiotta occasione per Osimhen, che ancora una volta non riesce a battere Turati in uscita. Al 49' clamorosa leggerezza di Meret, che con i piedi si fa rubare palla da Soule' in pressing, con Cheddira che si ritrova a poter facilmente depositare il pallone in rete per il pareggio. Al 55' squillo di Kvaratskhelia, ma il pallone finisce sull'esterno della rete. È ancora il georgiano a provarci al minuto 62, ma Turati alza sulla traversa in angolo. Sugli sviluppi del corner, Osimhen raccoglie un pallone a campanile su tentativo di tiro di Kvara e batte Turati, riportando il Napoli avanti. Al 73' il Frosinone pareggia nuovamente e ancora con Cheddira, che raccoglie un cross dalla destra di Zortea e di testa supera Meret. Al 77' doppio cambio per Calzona: fuori Politano, infortunato, e Zielinski. Dentro Raspadori e Cajuste. Di Francesco risponde con gli ingressi di Reinier e Seck per Brescianini e Soule'. All'85' Calzona passa al 4-2-3-1, inserendo Simeone per Anguissa. Nulla, però, riesce a scuotere il Napoli che getta via l'ennesima occasione stagionale e altri due punti preziosi nella corsa all'Europa. Nel recupero Mario Rui, già ammonito, rimedia il secondo giallo e viene espulso. Finisce 2-2 e dagli spalti del Maradona piovono fischi e la Curva B invita i calciatori ad andare a lavorare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Napoli si fa rimontare due volte dal Frosinone: gli azzurri buttano via altri 2 punti

NapoliToday è in caricamento