Calcio

Leicester-Napoli, quattro azzurri rischiano di non poter scendere in campo: il motivo

Secondo le norme vigenti in Inghilterra, alcuni calciatori azzurri sarebbero costretti ad effettuare la quarantena di 10 giorni una volta atterrati sul suolo britannico

Resta ancora aperta la questione riguardante la trasferta internazionale che il Napoli dovrà affrontare la prossima settimana in vista dell'esordio stagionale in Europa League contro il Leicester.

Secondo le norme vigenti in Inghilterra - ricorda Sky Sport - alcuni calciatori azzurri sarebbero costretti ad effettuare la quarantena di 10 giorni una volta atterrati sul suolo britannico: si tratta di Osimhen, Ospina, Anguissa e Rrahmani. Questi, infatti, sono reduci da viaggi in altre nazioni ritenute ad alto rischio e, in virtù di questa norma, non potrebbero al momento entrare in Inghilterra nella giornata di mercoledì pomeriggio, quando è previsto l'arrivo della comitiva azzurra a Leicester.

Si tratta, tuttavia, di un problema che non riguarda solo il Napoli che, come tante altre società, è in dialogo costante con l'UEFA per risolvere la questione con il Governo inglese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leicester-Napoli, quattro azzurri rischiano di non poter scendere in campo: il motivo

NapoliToday è in caricamento