rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Insulti razzisti a Koulibaly, il responsabile è un 30enne incensurato

Era nella curva Fiesole nel momento in cui ha rivolto frasi irripetibili contro il difensore azzurro

E' stato identificato dalla Questura di Firenze il tifoso della Fiorentina che domenica scorsa, dalla Curva Fiesole, ha offeso con insulti razzisti il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly, durante un’intervista fatta a bordo campo mentre si accingeva a rientrare negli spogliatoi.

Grazie alle immagini fornite dalla Fiorentina e al lavoro degli uomini di campo del club viola, gli agenti sono riusciti a risalire al responsabile che era presente nella curva Fiesole. Si tratta di un 30enne incensurato, residente in provincia. Sarà sottoposto a daspo per 5 anni, come riporta FirenzeToday.it.

Le indagini e le reazioni

L’ identificazione del tifoso è stata resa possibile anche dallo studio delle immagini di videosorveglianza da parte poliziotti. L'uomo è stato anche segnalato alla società calcistica della Fiorentina per l’adozione di adeguati provvedimenti relativi alle violazioni del regolamento d’uso dello stadio. Sono infine in corso ulteriori accertamenti per chiarire le condotte degli altri componenti del gruppo in cui era inserito il tifoso denunciato, al fine di individuare comportamenti rilevanti sotto il profilo penale e amministrativo, suscettibili di segnalazione alla società della Fiorentina per i profili di competenza. 

Il caso aveva sollevato una forte indignazione sia nel campo calcistico che politico, con tanti messaggi di solidarietà rivolti al calciatore del Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti razzisti a Koulibaly, il responsabile è un 30enne incensurato

NapoliToday è in caricamento