rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Calcio

Juve Stabia, -3 al playoff del Monterisi: la stagione dell'Audace Cerignola

La Juve Stabia affronterà l'Audace Cerignola allo Stadio Monterisi per il playoff del Primo Turno del Girone C di Serie C

Filo conduttore con l’ultima giornata di campionato. La Juve Stabia di Walter Novellino, agganciata la griglia nella zona alta della classifica, si prepara alla sfida playoff dl Girone C con l’Audace Cerignola. Il pareggio ottenuto al Menti nel turno conclusivo, proprio contro i pugliesi, ha consentito alle Vespe di qualificarsi per il Primo Turno nella complicata volata per la Serie B. Una gara unica che si giocherà allo Stadio Monterisi giovedì 11 maggio, alle ore 20.30. Sarà il quarto incrocio stagionale tra le due formazioni, con gli uomini di Michele Pazienza che si sono aggiudicati il titolo di rivelazione del campionato.

Il cammino dell’Audace Cerignola

Promossa in Serie C dopo lo straordinario percorso dell’anno prima, la formazione gialloblù ha strappato consensi a suon di prestazioni importanti e di un filotto sul piano dei risultati ottenuti (ultimo ko il 15 marzo a Picerno). Un lungo e spettacolare viaggio per gli ofantini, bravi a terminare la regular season in quinta posizione, alle spalle del Foggia di un solo punto e della corazzata Pescara di cinque lunghezze. Proprio il pareggio di Castellammare e il contemporaneo successo dei Satanelli contro la Turris hanno tolto la possibilità all’Audace Cerignola di accedere direttamente al Secondo Turno dedicato alla fase a gironi. Annata, come detto, memorabile per la neopromossa pugliese che ha chiuso a quota 60 punti con un bilancio di 16 vittorie, 12 pareggi e 10 sconfitte. Ben 48 le reti messe a segno durante il campionato, 41 invece quelle subite. Il rendimento casalingo fa registrare numeri impressionanti con 12 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte in 19 partite per un totale di 40 punti ottenuti davanti al pubblico amico. Terza miglior squadra alle spalle di Catanzaro e Crotone: dunque il fattore Monterisi potrebbe essere decisivo altresì nella gara playoff contro la Juve Stabia.

Modulo e rosa

Una rosa duttile e capace di schierarsi in diverse maniere, Pazienza ha lasciato la sua impronta sia sullo schema tattico sia sull’idea di manovra. Il campionato dell’Audace Cerignola è iniziato sulla base di una difesa a quattro, una linea di centrocampo con un vertice basso affiancato da due mezzali e con il classico tridente. Uno schieramento poi cambiato in corso d’opera, alla nona giornata nella sfida interna con il Taranto. Il tecnico si è affidato alla retroguardia con tre elementi, a due esterni a tutta fascia e a tre uomini in mezzo al campo. Fase offensiva invece sulle spalle di una coppia dinamica. Dal 4-3-3 al 3-5-2, moduli che hanno trovato una continuità e alternati nel periodo invernale. Tuttavia l’organico versatile ha permesso a mister Pazienza di poter sfoderare anche un 4-2-3-1 o un 3-4-3.

Il team pugliese vanta elementi dall’indiscutibile valore tecnico. Il bomber è Giancarlo Malcore, autore di 15 gol in 37 apparizioni. L’estro però è mei pedi di Ismail Achik, vero e proprio fantasista della truppa gialloblù e altro miglior marcatore in gruppo. Giuseppe Coccia, Alessandro Ligi, Edoardo Blondett e Luca Russo sono gli uomini di riferimento nella cintura difensiva. A centrocampo invece spuntano la solidità e l’esperienza di Raffaele Bianco, Galo Capomaggio, Christian Langella e Mattia Tascone. E ancora spicca le qualità di Miguel Angel Sainz-Maza e Michele D’Ausilio nella zona nevralgica del campo.

Gli incroci stagionali

Sarà il quarto appuntamento tra le due squadre. Questo più importante dei precedenti in quanto avrà valenza sull’annata di entrambe. La prima gara si è disputata lo scorso 4 ottobre a Castellammare per l’impegno di Coppa Italia di categoria: successo minimo per i padroni di casa con il guizzo di D’Agostino. Poco prima della pausa invernale, lo scorso 19 dicembre, Audace Cerignola e Juve Stabia si sono sfidate in Puglia per la diciannovesima giornata del campionato: 4-2 in favore dei ragazzi di Pazienza. Ancora pirotecnica la partita nella fase di ritorno, giocata al Menti poco più di due settimane fa: Vespe avanti con Silipo e Caldore, ospiti abili a rimontare per il 2-2 finale con Capomaggio e Malcore. Quindi bilancio stagionale in perfetta parità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve Stabia, -3 al playoff del Monterisi: la stagione dell'Audace Cerignola

NapoliToday è in caricamento