rotate-mobile
Calcio

Juve Stabia, Langella fa chiarezza: "Con Lo Monaco trattativa subito tramontata. Di Bari-Novellino? Ci sarà un incontro per definire il futuro"

Il presidente della Juve Stabia, Andrea Langella, interviene in conferenza stampa dopo le indiscrezioni delle ultime settimane

Conferenza stampa in casa Juve Stabia, il presidente Andrea Langella interviene in merito alle recenti indiscrezioni. Diversi gli argomenti trattati dal numero uno gialloblè, dalla questione societaria ai futuri di Giuseppe Di Bari e Walter Novellino:

“È doveroso intervenire dopo le vicende degli ultimi giorni, siamo stati attaccati ed è giusto rispondere. Devo ribadire, ad una minoranza, sempre la stessa storia. Il mio ingresso nella Juve Stabia è avvenuto con l’acquisto del 50% delle quote, conoscevo la situazione e ho accettato l’incarico. Siamo saliti in Serie B e, dopo pochi giorni, è venuto alla luce la questione Agenzia delle Entrate. Siamo comunque andati avanti, con un amministratore delegato e con sponsor che hanno creduto nel progetto. Nel finale della stagione cadetta, tra lockdown e dimissioni, si è concretizzata la retrocessione. Sono tornato dopo una settimana con una nuova figura dirigenziale. Siamo retrocessi, sono rimasto e ad agosto abbiamo giocato con una fideiussione. Poi l’ingresso in società di un nuovo socio, mio fratello, che devo ringraziare.

Ho preso un impegno verso Castellammare, verso questo club e verso i tifosi. Tutto questo però deve portare ad avere rispetto per i sacrifici che si fanno, con investimenti quotidiani in una squadra di calcio. Mi sembra non sia apprezzato, molti si sono fatti pubblicità non volendo il bene della Juve Stabia. I debiti fanno riferimento alla Serie B e alla gestione della Serie C, stiamo rispettando tutto ciò che abbiamo trovato: i numeri sono pubblici e si possono consultare presso gli enti. Una parte sostanziale della massa debitoria si è abbassata, ci vorrà ancora un altro anno di sacrifici per tornare alla normalità. Senza questa situazione economica, la squadra sarebbe stata in categorie superiori. Il progetto continua, ma invito imprenditori a farsi avanti per entrare in società. Con noi la Juve Stabia non fallirà mai. Cessione? Solo se ci sarà la possibilità di affidarla a chi potrebbe garantire continuità”.

Trattativa Lo Monaco? L’ho conosciuto durante la partita con il Messina. Ha fatto visita alla mia azienda, abbiamo parlato e mi ha chiesto la documentazione della società. L’incontro è durato un’ora e mezza, ma ho precisato che la serietà è alla base. Dopo qualche giorno mi è arrivata una manifestazione d’interesse da una società inglese costituita tre mesi prima. L’ho chiamato e non ho preso in considerazione la situazione. Sono una persona seria, ci metto sempre la faccia ma la pazienza finisce anche per noi. Sono fiero di come stia procedendo il cammino della Juve Stabia, ho visto anche la vicinanza dei tifosi. Il percorso andrà avanti, puntiamo verso un miglioramento. La piazza è giusto che sia ambiziosa perché lo merita, anch’io voglio vincere. Novellino e Di Bari? C’è in programma un vertice nei prossimi giorni, siamo in fase di valutazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve Stabia, Langella fa chiarezza: "Con Lo Monaco trattativa subito tramontata. Di Bari-Novellino? Ci sarà un incontro per definire il futuro"

NapoliToday è in caricamento