rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Napoli più forte di tutto e di tutti: punto prezioso per gli azzurri a Torino

Dopo 24 ore paradossali e in formazione più che rimaneggiata, Insigne e compagni gettano in campo il cuore oltre l'ostacolo e bloccano sull'1-1 la Juventus all'Allianz Stadium

Il Napoli ha gettato davvero il cuore oltre l'ostacolo. Dopo 24 ore al limite del paradossale, tra casi di positività, quarantene e tamponi, gli azzurri sono scesi in campo in formazione a dir poco rimaneggiata a Torino contro la Juventus, portando via però un punto preziosissimo in chiave Champions. Una prestazione al limite del commovente quella di Insigne e compagni, orfani anche del tecnico Luciano Spalletti, in isolamento a Napoli perchè anch'egli positivo al Covid. A firmare l'1-1 le reti di Mertens nel primo tempo e di Chiesa nella ripresa.

Le scelte

Formazione quasi obbligata per il Napoli, che ripropone Ghoulam titolare dopo 10 mesi. A centrocampo Demme e Lobotka, mentre Mertens guida l'attacco. Allegri non rischia Dybala dall'inizio scegliendo il tridente formato da Chiesa, Morata e Bernardeschi. 

I gol

A sbloccare il match portando in vantaggio il Napoli è Dries Mertens al 23esimo, che conclude al meglio un'azione orchestrata da capitan Insigne. Nella ripresa, al minuto 54, è Chiesa a siglare la rete del pari bianconero sfruttando al meglio un ribaltamento di fronte e trovando una deviazione di Lobotka che inganna Ospina. 

Spalletti: ""Partita di grande personalità con un livello molto alto di qualità tecniche e morali"

"Eravamo venuti a Torino con l’intenzione di giocare la partita per i 3 punti, nonostante le grandi difficoltà che abbiamo dovuto affrontare e superare per organizzare questa gara. Dispiace non esserci riusciti ma c’è molta soddisfazione per la prestazione offerta da tutta la squadra". Così Luciano Spalletti ha commentato al termine di Juventus-Napoli il match, affidando il proprio pensiero al sito ufficiale del club partenopeo.

"Partita di grande personalità con un livello molto alto di qualità tecniche e morali espresse da questi giocatori che hanno confermato ancora una volta di meritare di indossare la maglia del Napoli. Bravi a tutti", ha concluso il tecnico azzurro attualmente in isolamento a causa della positività al Covid.

De Laurentiis ringrazia la squadra

"Grazie alla squadra, grazie a tutto lo staff, grazie a Spalletti che anche da lontano ha mandato messaggi importantissimi ai suoi ragazzi. Con tutte le assenze che ha avuto, il Napoli dimostra di essere una vera squadra da battere!". Questo il messaggio di ringraziamento al gruppo azzurro del presidente Aurelio De Laurentiis al termine del match via Twitter. 

Il tabellino

Juventus (4-3-3): Szczesny, Cuadrado, Rugani, De Ligt, Alex Sandro (75' De Sciglio); McKennie, Locatelli, Rabiot (66' Bentancur); Chiesa (81' Kulusevski), Morata (75' Kean), Bernardeschi (66' Dybala). All. Allegri

Napoli (4-2-3-1): Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Ghoulam (92' Zanoli); Demme, Lobotka; Politano (76' Elmas), Zielinski, Insigne; Mertens (88' Petagna). All. Domenichini

Arbitro: Sozza di Termoli

Marcatori: 23' Mertens, 54' Chiesa

Note: ammoniti Demme, Alex Sandro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli più forte di tutto e di tutti: punto prezioso per gli azzurri a Torino

NapoliToday è in caricamento