Calcio

Il Pompei fa la storia, è Serie D: poker rossoblù e Modica ko al "Bellucci"

Con un punteggio complessivo di 6-1, il Pompei supera il Modica e conquista la Serie D

Il Pompei ottiene la promozione in Serie D per la prima volta e scrive la storia. La squadra di Gennaro Scarlato supera il Modica al “Bellucci”, conquistando anche la finale di ritorno: il club accede alla massima competizione dilettantistica nazionale. Festeggia la piazza napoletana, con il progetto del presidente Francesco Mango che si rivela vincente.

Ritmi elevati e tanti duelli nella fase iniziale della sfida: Caso Naturale e Simonetti provano ad innescare Malafronte, ma la difesa controlla. Nell’altra metà campo gli ospiti calciano verso la porta all’8’ con Palermo dopo una respinta di Baumwollspinner, il suo destro al volo termina sul fondo. Passano due minuti e, sugli sviluppi di un corner, gli uomini di Settineri sono di nuovo pericolosi. Strano raccoglie una sponda di Savasta e in girata manda fuori. Il Pompei attende e riparte con i velocisti, il Modica cerca di impensierire D’Agostino al 23’ con uno squillo di Trovato. Alla mezz’ora potenziale occasione per Malafronte, servito dalla sinistra da Simonetti: il centravanti prende il tempo a un avversario e impatta di testa, l’arbitro ferma tutto per fallo in attacco. Al 35’ proteste dei campani per un presunto tocco di braccio nell’area di rigore, il direttore di gara non è dello stesso avviso e lascia proseguire. In pieno recupero i rossoblù passano in vantaggio con una magia di Simonetti. Il numero 7 si incarica della battuta di una punizione dal limite e fulmina Marino all’incrocio con una conclusione chirurgica.

La ripresa si apre con i ragazzi di Scarlato sempre in zona offensiva, nonostante il vantaggio siglato nel finale di frazione. Al 50’ Riccio fa partire un destro dalla distanza: Matute è sulla traiettoria e intercetta in posizione di fuorigioco, il signor Gambirasio di Bergamo interrompe l’azione. La finale per gli ospiti si complica ulteriormente al 55’ quando Palermo, già ammonito, interviene in ritardo su Tarascio e si becca il secondo giallo: Modica in inferiorità numerica per gran parte del secondo tempo. Al 60’ Matute anticipa tutti dopo un calcio piazzato e di testa batte il portiere per il raddoppio campano. Proprio come accaduto all’andata, Guarracino mette la sua firma sulla partita: al 66’ l’attaccante, appena entrato in campo, si fa trovare pronto su un cross dalla bandierina e cala il tris. Al 72’ c’è spazio pure per Di Paola nel tabellino dei marcatori: il dieci stacca su assist di Caso Naturale e con l’incornata realizza il poker. Poco altro negli ultimi minuti, i padroni di casa amministrano e festeggiano la promozione in Serie D al triplice fischio.

Il tabellino

Pompei (4-3-3): D’Agostino; Riccio, Velotti, Matute, Tomolillo (89’ Arrivoli); Baumwollspinner, Tarascio (64’ Liccardo), Casillo; Caso Naturale (75’ Marzano), Malafronte (70’ Di Paola), Simonetti (54’ Guarracino). A disp.: Mele, Salvati, Di Girolamo, Nuvoli. All.: Scarlato

Modica (4-3-3): Marino; Ababei (64’ Biondi), Diop (73’ Vindigni), M. Trovato, Parisi; Palermo, Strano (46’ Agodirin), Palmisano; Azzara (56’ Alfieri), Savasta, Cacciola (68’ Incatasciato). A disp.: N. Trovato, Cavallo, Yu Suwa, Manfrè. All.: Settineri

Arbitro: Gambirasio di Bergamo

Marcatori: 47’ pt Simonetti (P), 60’ Matute (P), 66’ Guarracino (P), 72’ Di Paola (P)

Ammoniti: Tarascio, Riccio (P), Palermo, Strano, Diop, Incatasciato, Biondi (M)

Espulso: 55’ Palermo (M) per doppia ammonizione, 80’ Nuvoli (P) e il team manager Caristia (M) dalla panchina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pompei fa la storia, è Serie D: poker rossoblù e Modica ko al "Bellucci"
NapoliToday è in caricamento