rotate-mobile
Calcio

Eccellenza Campania/Girone A - Poker del Pompei al Massa Lubrense: rossoblù al terzo posto, spettro retrocessione sui nerazzurri

Il Massa Lubrense passa in vantaggio, ma non basta: al Bellucci si scatena la furia del Pompei che segna quattro volte

Lo svantaggio iniziale non ferma il Pompei che dilaga contro il Massa Lubrense, capace di sbloccare la partita anche in maniera inaspettata. La vittoria ottenuta in rimonta spedisce i ragazzi di Giovanni Masecchia al terzo posto in classifica, mentre per gli uomini di Pasquale Aiello c'è lo spettro retrocessione.

Partita subito di marca rossoblù con Lepre che guadagna il fondo e serve De Simone, l’ex Ischia pesca Malafronte: il tiro è rimpallato dalla difesa. Sul prosieguo, Gatta raccoglie al volo e dal limite sfiora la traversa. Poi i padroni di casa riescono a sbloccare la contesa con Malafronte, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 5’ l’attaccante locale si avventa su un retropassaggio di De Stefano e impegna Borrelli in uscita. Gli ospiti cercano di pungere con Attardi, ma sono De Simone e Malafronte a chiamare ancora in causa l’estremo difensore nerazzurro. Al 18’ i costieri passano in vantaggio con un tiro di Schettino dalla distanza che beffa Rendina. La reazione degli uomini di Masecchia porta la firma di Malafronte con una giocata in acrobazia che obbliga Borrelli all’intervento. Alla mezz’ora Serrano spara alto su una battuta dalla bandierina di Gatta, al 33’ il guardiano neroverde disinnesca in due tempi una punizione di Malafronte. Al 36’ Serrano ristabilisce la parità nel punteggio con una botta dal limite. Il primo tempo, caratterizzato da pioggia e freddo, va così in archivio. Ad avvio ripresa, grossa chance per il Pompei nel completare la rimonta al 48’: Malafronte si fa ipnotizzare dal dischetto, rigore conquistato da Lepre. Al 60’ Boiano si mette in evidenza dal limite, la sfera sfila a lato. Poi è l’autore del gol rossoblù ad andare vicino alla rete con un tacco su angolo di Gatta. Al 64’ Gargiulo scarica sulla destra per Caiazzo, controllo e traversone per lo stacco di Malafronte che non fallisce: 2-1 al Bellucci. Al 72’ doppio passo di Serrano che entra in area e va al tiro, mira centrale. Sul capovolgimento, Cernaz tenta da calcio piazzato: Rendina blocca. A otto dal termine il goleador di casa si ritaglia lo spazio per l’iniziativa personale e cala il tris, il poker è servito da Lepre che se ne va sulla destra e da posizione defilata trafigge Borrelli. Termina 4-1 al Bellucci.

Il tabellino

Pompei: Rendina, Caiazzo (86’ Fiorillo), Carotenuto, A. Gargiulo (90’ Celentano), De Giorgi, Albanese, De Simone (50’ Savino), Gatta, Malafronte (88’ Pagano), Serrano (76’ Tomasin), Lepre. A disposizione: Merola, Nunziata, Pastore, Pirone. Allenatore: G. Masecchia

Massa Lubrense: Borrelli, D’Aniello (86’ Gargiulo), Vanacore, Schettino (88’ Dari), Alfano, De Stefano (86’ Amuro), Cappiello, Cernaz, Cassitto (76’ Morillo), Attardi, Boiano (88’ Casa). A disposizione: Cipolletta, D’Esposito, Russo, De Gregorio. Allenatore: P. Aiello

Arbitro: Andrea Giorgiani di Pesaro

Marcatori: 18’ Schettino (ML), 36’ Serrano, 64’ e 82’ Malafronte, 83’ Lepre

Ammoniti: Caiazzo (P), D’Aniello e De Stefano (ML)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza Campania/Girone A - Poker del Pompei al Massa Lubrense: rossoblù al terzo posto, spettro retrocessione sui nerazzurri

NapoliToday è in caricamento