rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Calcio

Eccellenza Campania/Girone A - Doppio Longo e Cafaro, l'Acerrana vola: piegata la Vis Ariano Accadia

Al Centro Sportivo Arcoleo è dominio granata, gli irpini durano una frazione. Il Toro vince, vola in classifica e si piazza al quarto posto

Bisognerà attendere la risposta del Grotta, impegnato in casa contro il Pomigliano, e la prestazione dell'Audax Cervinara, attualmente agganciata e attesa dalla sfida col Città di Avellino. Nel frattempo, l'anticipo dell'undicesima giornata del Girone A di Eccellenza sorride all'Acerrana che infila il sesto successo in campionato, l'ottavo risultato utile nel torneo e si dimostra in un momento di grande fiducia. Al Centro Sportivo Arcoleo, nell'appuntamento in programma, è giunta la Vis Ariano Accadia, alla ricerca di punti per risalire la china. Due squadre agli antipodi, con ambizioni diverse e artefici di una stagione finora diametralmente opposta.

Il rullo compressore rappresentato dall'undici locale è incontenibile, per gli ospiti c'è margine di partita per circa un tempo. Persiste e insiste la furia granata che si afferma con un netto tris sugli avversari. Bastano ventidue giri di cronometro all'Acerrana per portarsi in vantaggio e far capire le ostilità presenti su suolo partenopeo. Ci pensa il guizzo di Cafaro a sbloccare il risultato in favore del gruppo locale. Tuttavia, i biancazzurri non ci stanno a passare da comparse e, al primo e vero tentativo verso la porta, agguantano il pareggio. È il 41' quando Capodilupo riesce a ristabilire l'equilibrio nel risultato e dare un lampo di speranza alla sua brigata.

Sul finale di primo tempo, però, sale in cattedra Longo e abbatte i sogni di gloria degli irpini. Quattro minuti dopo il gol del pareggio, il bomber si coordina dal limite dell'area e beffa l'estremo difensore per il nuovo vantaggio granata. Non cambia il canovaccio nel corso della ripresa e il rientro in campo è favorevole ai padroni di casa che al 58' siglano il 3-1 definitivo, ancora con Longo che fraseggia con Minicone e insacca. L'Acerrana vince, aggancia l'Audax Cervinara e si coccola i venti punti in classifica. Nella zona alta potrà ancora cambiare ulteriormente la situazione in vista del programma di domani. Nel frattempo, il Toro vince, convince e guarda al futuro con grande consapevolezza.

Il presidente Antonio Laudando, al termine della vittoria odierna, ha parlato del progetto granata: “Lo sport è passione, sacrificio, tradizioni, unisce passato e presente ed è su questi pilastri che dopo 10 anni siamo riusciti a riportare il calcio ad Acerra. Il nostro è  un progetto ambizioso che mette insieme professionisti e imprenditori della città. A ogni sfida sentiamo l’entusiasmo dei tifosi e questo ci spinge ad andare avanti. Abbiamo un allenatore competente e determinato. La squadra è il risultato di un grande lavoro da parte dei presidenti e della società. Vittorie e sconfitte fanno parte del gioco ma siamo partiti da zero e ogni settimana cresciamo sempre di più. La fede calcistica degli acerrani nasce nel 1926, sentivamo il desiderio di tutti di ricondurre questa maglia in gara ed era nostro dovere riportare la città allo stadio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza Campania/Girone A - Doppio Longo e Cafaro, l'Acerrana vola: piegata la Vis Ariano Accadia

NapoliToday è in caricamento