Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Juve-Napoli, l'Asl Napoli 2 Nord mette in quarantena tre azzurri già partiti per Torino

I tre calciatori hanno avuto contatti stretti con positivi e, pur vaccinati, non si sono ancora sottoposti alla dose booster (terza dose) e la cui vaccinazione con seconda dose è avvenuta da più di 120 giorni

Il Napoli potrebbe avere problemi nell'utilizzare domani sera contro la Juventus Zielinski, Lobotka e Rrhamani. I tre - secondo quanto appreso dall'Ansa - sono calciatori che la Asl Napoli 2 Nord ha identificato come persone che hanno avuto contatti stretti con positivi e che, pur vaccinati, non si sono ancora sottoposti alla dose booster (terza dose) e la cui vaccinazione con seconda dose è avvenuta da più di 120 giorni.

I tre calciatori figurano regolarmente nell'elenco dei 19 convocati partiti questo pomeriggio per la trasferta in Piemonte.

Oltre ai tre calciatori, il dipartimento di Prevenzione dell'ASL Napoli 2 Nord ha disposto la quarantena a domicilio anche per un membro dello staff azzurro e per Meret, Mario Rui e Malcuit, già isolati in casa perché positivi al Covid. 

Il provvedimento, spiega una nota della Asl Napoli 2 Nord riportata da Adnkronos, "è stato assunto in quanto tre di essi risultano positivi, mentre quattro hanno avuto contatti stretti con positivi. Questi ultimi sono stati posti in quarantena in ossequio alla circolare del Ministero della Salute 0060136 del 30 dicembre 2021 in base alla quale coloro che, pur vaccinati, non si sono sottoposti alla dose booster (terza dose) e la cui vaccinazione con seconda dose sia avvenuta da più di 120 giorni, in caso di contatto con positivo devono osservare un periodo di quarantena". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve-Napoli, l'Asl Napoli 2 Nord mette in quarantena tre azzurri già partiti per Torino
NapoliToday è in caricamento