rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Calcio

Afragolese regina (finora) del mercato: colpi da novanta per una squadra altamente competitiva

La formazione rossoblù non si nasconde e punta a un campionato di vertice: ambizioni alte per il sodalizio del patron Niutta

Un ottimo campionato disputato agli ordini di Franco Fabiano. La sconfitta nella finale playoff del Girone G contro la Torres non ha macchiato la straordinaria cavalcata di bomber Fabio Longo e compagni. L'estate, tuttavia, sta spingendo la società ad alzare l'asticella. L'Afragolese del presidente Raffaele Niutta, dopo l'incredibile crescita ottenuta nel corso dell'ultimo torneo disputato, si candida ad essere una delle squadre da battere. Annunciato il tecnico Renato Cioffi in panchina, il club - nelle figure del patron e del direttore sportivo Pierangelo Romano - sta allestendo un organico da alta classifica. A una proprietà ambiziosa risponde una rosa di alto valore.

Nonostante qualche addio, quello di Marzio Celiento in particolar modo, il sodalizio rossoblù ha continuato a lavorare con grande dedizione e attenzione. E, finora, l'Afragolese può essere incoronata regina del mercato di Serie D tra le compagini campane. La conferma di Longo, data lo scorso 24 giugno, ha spianato la strada alla dirigenza e ha incanalato le aspirazioni dell'ambiente: si punta al salto di categoria. E a confermarlo, difatti, sono stati i movimenti da parte del team. Le conferme di Salvatore Elefante, Francesco Forte, Alessio Esposito e Vincenzo Caso Naturale si sono aggiunte a quella del goleador trentacinquenne di Caserta.

In difesa sono arrivati Marco Picascia, Davide Mansi, Massimiliano De Angelis e Michele Murolo. Proprio quest'ultimo, reduce dalla parentesi con la Paganese, porta qualità ed esperienza al reparto. Da Pagani, inoltre, è arrivato un altro profilo di grande spessore per il parco offensivo: si tratta di Luigi Castaldo. Un nome, una garanzia. Una coppia di prime punte da far invidia altresì alle formazioni di Serie C. Il centrocampo, invece, è stato impreziosito dai colpi Gennaro Acampora, Franco Da Dalt e Achille Aracri. Potenziato anche il pacchetto under con gli approdi di Vincenzo Manco e Christian Mancini.

L'Afragolese aumenta il tasso tecnico del gruppo e guarda al futuro con fiducia. Il playoff dello scorso anno ha cementificato le certezze del club: il professionismo non dovrà essere utopia. Riflettori puntati, dunque, sui rossoblù per la prossima stagione sportiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afragolese regina (finora) del mercato: colpi da novanta per una squadra altamente competitiva

NapoliToday è in caricamento