Sport

Calcetto ancora vietato, la decisione del Comitato tecnico scientifico

Proteste dei gestori dei campetti di calcio amatoriale di Napoli

foto di repertorio

Neppure il ministro Spadafora, che si era nel pomeriggio dichiarato favorevole, è riuscito a farsi dare l'ok per la ripresa del calcetto e degli altri sport amatoriali di contatto. Il Comitato tecnico scientifico (Cts) ha infatti detto ancora no agli sport di contatto, "in considerazione dell'attuale situazione epidemiologica nazionale, con il rischio di ripresa della trasmissione virale in cluster determinati da aggregazioni come negli sport da contatto, debbano essere rispettate le prescrizioni del distanziamento e della protezione individuale".

Proteste dei gestori dei campetti di calcio di Napoli che chiedono al Governo di consentire la ripresa almeno del calcetto, magari seguendo un protocollo precauzionale.

Disappunto di Spadafora

"Sono riprese praticamente tutte le attività, i gruppi di amici si vedono e passano ore insieme, mangiando allo stesso tavolo, ma soprattutto abbiamo visto in ogni parte d’Italia persone giocare ad ogni tipo di sport nei parchi o sulle spiagge.

Riprendere le attività dei centri sportivi, con le garanzie assicurate dal documento delle Regioni su sanificazione e mantenimento dei dati per i giorni necessari, aumenterebbe - io credo - la sicurezza per tutti.

Non sono d’accordo con questo parere del cts, confermo il mio parere positivo e resto in attesa del parere del ministro Speranza". E' il commento del ministro dello Sport.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcetto ancora vietato, la decisione del Comitato tecnico scientifico

NapoliToday è in caricamento