rotate-mobile
Basket

Serie B: La Geko cade in casa contro Taranto. Coach Gandini: "Sbagliato atteggiamento ed esecuzione"

La peggior Geko della stagione cede tra le mura amiche al Taranto, rimediando una sconfitta pesante che costa caro anche in termini di classifica

La peggior Geko della stagione cede tra le mura amiche al Taranto, rimediando una sconfitta pesante che costa caro anche in termini di classifica. Caotica e prevedibile, la formazione santantimese ha commesso troppi errori sia in difesa che in gestione, finendo anche a -17 nel 4’ parziale. E ad aggravare la situazione c’è l’infortunio occorso a Sgobba, che sarà valutato nei prossimi giorni.

LA PARTITA –  Assetto classico per entrambi i coaches in avvio di gara, con Gandini che rilancia l’acciaccato Quarisa e ha subito un buon approccio dai suoi (8-3 al 3’). Taranto ricuce con Villa e Conte (12-11 al 6’), ma la Geko sembra solida, ha un buon impatto dalla panchina e con i punti di Cantone, Gloria e Montanari al 18’ è di nuovo a +6 (19-13). Qui la partita si sporca con tanti errori su entrambi i fronti, Mennella e Corral rompono il silenzio con un botta e risposta dall’arco al 14’ (23-18) ma poi si torna a sbagliare, tanto, fino al 18’, quando Cena infila due triple che valgono il primo sorpasso esterno (28-29). Dura pochissimo, la ribaltano subito Scali e Quarisa, ma all’intervallo è 32-31, con la gara in totale equilibrio. E’ ancora parità al 22’ (34-34), poi Taranto passa di nuovo con Corral e Villa (36-41 al 24’) e coach Gandini è costretto al time out. La squadra di casa prova a scuotersi, tenta la reazione, ma al 30’ è ancora sotto seppur di 4 punti. Non funziona la Geko, rincorre la partita con foga, si innervosisce, e così sono gli ospiti a scappar via: Villa e Corral spaccano la gara con una serie di triple (46-61 al 32’, addirittura 49-66 al 34’), mentre Sant’Antimo perde anche Sgobba per infortunio. Cantone e compagni ci provano comunque, a 1:48 dalla sirena sono a -9 con un PalaPuca che vorrebbe spingerli all’impresa, ma è decisamente troppo tardi, e dalla lunetta sono ancora Corral e Villa a chiudere i giochi.

IL DOPOGARA DI COACH GANDINI  – “Taranto ha fatto la partita che aveva preparato, ci ha sfidato a tirare e noi nonostante avessimo commesso lo stesso errore all’andata, ci siamo cascati di nuovo. Il peggior avversario di questa squadra siamo noi stessi, oggi abbiamo sbagliato nell’atteggiamento e nell’esecuzione, non abbiamo avuto pazienza e non ci siamo passati la palla, e dunque non ci resta che chiedere scusa a chi è venuto a vederci per questa cattiva prestazione”.

Geko PSA Sant'Antimo - CJ Basket Taranto 63-73 (20-15, 12-16, 14-19, 17-23)

Geko PSA Sant'Antimo: Carlo Cantone 15 (3/4, 3/6), Marco Mennella 10 (2/6, 1/4), Andrea Quarisa 8 (2/3, 0/0), Guido Scali 7 (2/2, 1/7), Roberto Maggio 6 (3/8, 0/6), Giorgio Sgobba 6 (3/4, 0/2), Mirko Gloria 6 (2/7, 0/1), Fabio Montanari 5 (1/3, 0/0), Flavio Cannavina 0 (0/1, 0/2), Luca Vergara 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 18 - Rimbalzi: 32 9 + 23 (Andrea Quarisa, Guido Scali 6) - Assist: 7 (Roberto Maggio 3)

CJ Basket Taranto: Francesco Villa 25 (3/5, 5/9), Enzo damian Cena 15 (3/4, 2/5), Gianmarco Conte 13 (6/8, 0/3), Diego Corral 13 (1/6, 3/5), Marcello Piccoli 2 (0/0, 0/1), Mattia Graziano 2 (1/1, 0/0), Luca Sampieri 2 (1/2, 0/0), Santiago Bruno 1 (0/0, 0/6), Francesco D'agnano 0 (0/1, 0/0), Andrea francesco Liace 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 17 - Rimbalzi: 35 4 + 31 (Francesco Villa 7) - Assist: 10 (Santiago Bruno 4)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Geko cade in casa contro Taranto. Coach Gandini: "Sbagliato atteggiamento ed esecuzione"

NapoliToday è in caricamento