rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Basket

Serie B: La Geko aspetta la corazzata Roseto, al PalaPuca il big match della prima di ritorno

Riparte con Roseto la stagione della Geko, che ha chiuso il girone d’andata battendo Salerno in un avvincente derby e che aprirà quello di ritorno affrontando al PalaPuca la corazzata abruzzese di coach Quaglia, la favorita annunciata di questo Girone D

Riparte con Roseto la stagione della Geko, che ha chiuso il girone d’andata battendo Salerno in un avvincente derby e che aprirà quello di ritorno affrontando al PalaPuca la corazzata abruzzese di coach Quaglia, la favorita annunciata di questo Girone D che dopo un inizio difficile ha trovato continuità e risultati inanellando 9 vittorie consecutive. Ventidue punti in classifica, gli stessi di Cantone e compagni, la Liofilchem scenderà in Campania per continuare la sua rincorsa al vertice e per riscattare lo stop dell’andata, quando Sant’Antimo espugnò il PalaMaggetti (64-75, Maggio 19, Sgobba 18). Le due squadre si erano affrontate anche una settimana prima, nella semifinale di Supercoppa a Forlì, e in quell’occasione ebbero invece la meglio gli adriatici (68-65). Precedenti che vanno comunque presi con le molle, visto che Roseto è inevitabilmente cresciuta settimana dopo settimana riprendendosi in rimonta una classifica più consona al suo valore e alle sue aspettative. Il roster è di primissimo livello, lungo, talentuoso e ricco di esperienza, a partire da quella di Valerio Amoroso che al netto dei 42 anni resta uno dei terminali offensivi della squadra (11.4 punti e 2.1 assist). Il bomber del quintetto abruzzese è invece Marco Santiangeli, che arriva direttamente dall’A2 e che sta segnando 16.1 punti con il 35% da tre, ma in doppia cifra vanno costantemente anche l’argentino Nicolas Morici (10.9 con il 44% dall’arco, 7.6 rimbalzi e 3 assist), che la B l’ha vinta pochi mesi fa con Agrigento, e il play Edoardo Di Emidio (10.2). Eclettica e completa anche la coppia di #4 che coach Quaglia può alternare sul parquet, formata da Nemanja Dincic (altra presa dalla A2, 9.7 punti con 5 rimbalzi a partita) e Mattia Mastroianni (6.6 punti), e danno un contributo preziosissimo anche Zampogna, Fiusco e il verticale Seck. 

Servirà dunque un’altra partita di grande consistenza alla Geko per avere la meglio su questa Liofilchem, che punta alla promozione in A2 e arriverà al PalaPuca con la consapevolezza di giocarsene una fetta importante. Archiviato con 11 vittorie e 4 sconfitte il girone d’andata, i santantimesi sanno bene di dover resettare tutto e ripartire con la stessa voglia e la stessa fame per poter continuare a vivere da protagonisti questa stagione. “Conosciamo bene il valore di Roseto, è una corazzata coperta in tutti i ruoli – dice Roberto Maggio, play della Geko – e ovviamente sappiamo che vengono da 9 vittorie consecutive. Sappiamo però anche chi siamo noi, abbiamo consapevolezza della buona pallacanestro che stiamo giocando e del fatto che in casa abbiamo già perso due punti importanti con la Luiss e non vogliamo lasciarne altri due. Siamo un gruppo solido e ambizioso, merito di chi ha allestito la squadra e dello staff che ci ha lavorato fin dal primo giorno trasformandolo in una squadra vera. Ognuno di noi ha qualcosa da dimostrare e l’unico modo che abbiamo per farlo e giocare insieme. Siamo carichi e determinati, ci aspetta una di quelle partite che vorresti giocare ogni domenica, belle, difficili e avvincenti e sono convinto che verrà fuori un bello spettacolo anche per chi verrà a vederci”. 

L’Appuntamento – Si gioca al PalaPuca domani alle 18. Arbitreranno i Signori Alessio Chiarugi di Pontedera (PI) e Michele Melai di Calcinaia (PI). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Geko aspetta la corazzata Roseto, al PalaPuca il big match della prima di ritorno

NapoliToday è in caricamento