Sabato, 13 Luglio 2024
Basket

Napoli Basket, presentati Llompart e Liguori: "Per il nuovo allenatore troveremo la persona giusta"

Il club azzurro ha presentato al PalaBarbuto il nuovo responsabile dell'area tecnica sportiva ed il nuovo ds. Dalla Salda: "Scelta molto coraggiosa, ma io devo avere coraggio"

Prosegue mattone dopo mattone la costruzione del nuovo corso della Gevi Napoli Basket iniziato con l'arrivo dell'amministratore delegato Alessandro Dalla Salda. Al PalaBarbuto è arrivato il tempo della presentazione ufficiale del nuovo responsabile dell'area tecnica sportiva Pedro Llompart e del nuovo direttore sportivo Giuseppe Liguori, annunciati dal club partenopeo nei giorni scorsi

Ad introdurre i due nuovi dirigenti azzurri è stato l'ad Dalla Salda: "Avevo detto che avrei dedicato tanto tempo all'organigramma societario. Per quanto riguarda l'area sportiva ho ragionato a lungo, ho sondato diverse persone, senza mai trovare la giusta quadra. Non trovando mai la persona giusta mi son chiesto cosa potessi fare e così ho pensato a persone che negli ultimi anni della mia carriera mi hanno trasmesso qualcosa. Pedro è stato un mio giocatore alla Pallacanestro Reggiana e ricordo che quando ci siamo lasciati mi disse di voler fare in futuro il direttore sportivo. Questa cosa mi era rimasta molto impressa e per questo l'ho contattato per capire se in lui ci fosse ancora questo desiderio. Ritengo che lui abbia qualità, sia una persona matura, con 20 anni di basket ai massimi livelli in Europa, ha personalità. Io cercavo un responsabile dell'area tecnica di campo, che avesse anche la conoscenza delle dinamiche dello spogliatoio. Ho pensato per questo motivo che nella costruzione della squadra e nel rapporto con i giocatori potesse essere la persona giusta. C’era un problema formale, che non aveva ancora il tesserino da direttore sportivo e che è un passaggio formale che può fare a settembre, ma anche che non aveva esperienza, avendo collaborato per una sola stagione con una piccola squadra spagnola come il Benidorm in questo ruolo. Per questo motivo ho pensato a chi potesse affiancare Pedro con quell’esperienza che serve al fianco di un giovane manager. A quel punto ho pensato a Giuseppe, perché coniugava le esigenze del club con quelle di campo, con una presenza che potesse coadiuvare il lavoro di Pedro. Questo staff verrà completato da una figura che oggi non abbiamo ancora individuato, di scout con deleghe a supportare l’attività del nostro responsabile dell’area tecnica. Ci siamo presi ancora qualche giorno, sarà una figura un po’ più esterna rispetto a loro che vivranno quotidianamente il nostro club. Quella di Pedro è una scelta molto coraggiosa, ma io devo avere coraggio, non incoscienza. Ho parlato con Gracis, ma non ho percepito quella spinta di cui avevo bisogno. Io trasferisco la strategia, i costi di quella che dovrà essere la squadra, che sarà composta da 6 italiani e 6 stranieri. Poi c’è lo staff che si confronterà con il capo allenatore. Nella scelta dei giocatori il responsabile è Pedro Llompart, con l’aiuto e l’esperienza di Giuseppe. Lo scouting, poi, darà le sue indicazioni. La definizione del budget non è ancora completa, ma orientativamente siamo più o meno sul livello di quello dello scorso anno. E’ un budget assolutamente dignitoso, non siamo tra i primi con gli squadroni, ma neanche tra gli ultimi. Il nostro focus dal prossimo mese sarà sui ricavi, in modo da rendere il Napoli Basket nel tempo sempre più forte. La squadra al momento non ha giocatori sotto contratto. Sull’allenatore Pedro sa che non possiamo rischiare. Non può essere un esordiente, ma qualcuno che abbia già esperienza ad alto livello. Il nome poi lo sceglierà lui. Ci sono tanti allenatori, è stato fatto il nome di Luca Banchi. Noi siamo aperti a qualsiasi soluzione”.

Llompart: "Un onore far parte di questo progetto. Per l'allenatore troveremo la persona giusta, stiamo parlando con due/tre nomi"

“E’ un onore per me far parte di questo progetto entusiasmante. Sono contento di poter lavorare con Giuseppe per poter costruire una squadra con una propria identità. Chiaramente questo dipenderà anche dalla scelta dell’allenatore, che in questo momento è la nostra priorità. Stiamo valutando le diverse opportunità che ci sono sul mercato italiano e quello internazionale. Siamo sicuri di trovare nei prossimi giorni la persona giusta. In questo momento stiamo parlando con due/tre nomi. Abbiamo un’idea chiara dal punto di vista del profilo, ma dobbiamo vedere cosa ci offre il mercato. Sarà una Napoli italiana. Abbiamo bisogno di qualcuno che lavori sulla crescita della squadra. Di giocatori ora non parliamo, il nostro focus è sulla scelta dell’allenatore. La squadra l’anno scorso ha finito molto bene il campionato. Ho parlato con Cesare Pancotto e abbiamo deciso di prendere un nuovo capo allenatore. Lui ha un contratto con noi come assistant coach e noi saremmo felici che rimanesse con noi. Credo, però, che deciderà dopo aver parlato con il nuovo capo allenatore”. Queste le prime parole di Pedro Llompart da nuovo dirigente della Gevi Napoli Basket. 

Liguori: "Un orgoglio poter lavorare a questo progetto per la mia città"

“Sono molto emozionato ed orgoglioso di poter ricoprire questo ruolo e di collaborare con Pedro, ragazzo molto serio. Per me è un orgoglio poter lavorare a questo progetto per la mia città. Mi immergerò a tempo pieno con la mia esperienza in questa avventura, affinché abbia un finale sportivo in cui speriamo tutti. Conosco bene la piazza essendo napoletano, siamo la città degli eccessi, ma è bello anche per questo. Noi dobbiamo essere bravi a non deprimerci quando le cose non andranno bene e non esaltarci quando invece andranno bene. C’è da essere grati a questa proprietà che ha riportato il basket a Napoli con un progetto serio”. Queste le dichiarazioni in conferenza stampa del nuovo direttore sportivo azzurro Giuseppe Liguori. 

I profili di Llompart e Liguori

Pedro Llompart, 41 anni, ha disputato da giocatore 22 stagioni tra ACB, Legabasket e Leb, di cui 12 in Acb, 2 stagioni in Legabasket Serie A, 1 stagione in EuroLeague, e 6 stagioni in EuroCup. Ha vestito in carriera le maglie, tra le altre, di Valencia, Lucentum Alicante, Cai Zaragoza, Retaber Gbc, Ucam Murcia, Iberostar Tenerife e Pallacanestro Reggiana. Dopo aver smesso di giocare alla fine della stagione 2022, ha collaborato come responsabile dell’area tecnica del Club Baloncesto Benidorm.

Giuseppe Liguori, 59 anni, ex cestista della Partenope Basket, da direttore sportivo ha portato Sant'Antimo dalla Serie C fino alla Legadue. Ha ricoperto ruoli dirigenziali anche a Pozzuoli, Veroli e alla Virtus Arechi Salerno. Ha rivestito, inoltre, cariche istituzionali per la Lega Nazionale Pallacanestro e la FIP Campania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli Basket, presentati Llompart e Liguori: "Per il nuovo allenatore troveremo la persona giusta"
NapoliToday è in caricamento