rotate-mobile
Basket

Basket, la Gevi Napoli combatte ma perde all'ultimo respiro: Venezia passa al PalaBarbuto

Gli uomini di coach Pancotto cadono nuovamente in casa contro la Reyer per 91-93. Decisivo il canestro di Watt sulla sirena

La buona sorte non assiste la Gevi Napoli, che contro Venezia combatte ma perde al PalaBarbuto per 91-93. Brucia, e tanto, la sconfitta per gli uomini di coach Pancotto, messi ko dal canestro decisivo di Watt sulla sirena, dopo il pareggio di Zerini a meno di due secondi dallo scadere. Per gli azzurri si tratta del quarto insuccesso casalingo di fila dopo quelli con Varese, Brindisi e Brescia. 

Il match

Pancotto sceglie Michineau, Howard, Uglietti, Wimbush e Williams nello starting five. Il primo canestro del match lo segnano gli ospiti con Bramos. Risponde subito Williams per il pareggio.

Dopo poco più di un minuto di gioco primo episodio chiave del match: contatto Wimbush-Willis, con reazione scomposta del giocatore di Venezia, che colpisce l'azzurro e viene espulso.

Il primo quarto si gioca punto a punto. Howard trafigge con due triple i veneti, che rispondono con Bramos e Tessitori. Poi nell’ultimo minuto una tripla di Stewart prima e di Young allo scadere, consentono agli azzurri di chiudere la prima frazione con tre punti di vantaggio (27-24).

Nel secondo quarto sale in cattedra l’ex di turno Jordan Parks. La frazione si conferma molto equilibrata, come la precedente. Poi gli ospiti negli ultimi due minuti allungano con due triple di fila di Bramos e Granger sul 45-54 a 1.27 dall’intervallo lungo. La Gevi accorcia nel finale con il libero di Uglietti e va negli spogliatoi sotto di 8 lunghezze (48-56).

La ripresa si apre con un’altra tripla dello scatenato Bramos. Williams risponde con un 2 su 2 dai liberi. Poi Michineau da tre e Wimbush da due regalano un mini parziale da 5-0 agli azzurri, che accorciano a sei i punti di svantaggio. A quasi 17 minuti dal termine Wimbush ha già quattro falli personali sul groppone. Michineau accorcia ancora e porta a – 3 la Gevi dal termine della frazione. Venezia, però, punto dopo punto riallunga e chiude in vantaggio di 8 (62-70) a 10 minuti dal termine.

Due liberi trasformati da Uglietti aprono l’ultimo quarto. A 6 minuti dal termine Wimbush porta Napoli sul -2, prima che l’ex Parks risponda da tre. Williams accorcia al – 3 a tre minuti dal termine, poi commette il quinto fallo e saluta la partita. Howard porta a -1 gli azzurri a poco più di un minuto dallo scadere. Granger mette due liberi. Michineau ha la palla del sorpasso a pochi secondi dal termine, ma la spreca. Due liberi di Grander riportano ancora Venezia sul + 3 a 4 secondi dallo scadere. Poi la tripla di Zerini fa esplodere di gioia il PalaBarbuto per il pareggio a 1.8 dal termine. Quando tutto fa pensare ai supplementari, però, Watt trova il canestro decisivo sulla sirena che regala il successo a Venezia per 91-93. Top scorer del match JaCorey Williams e l'ex Parks con 20 punti.

La Gevi torna in campo mercoledì alle ore 19.00, per il turno infrasettimanale, in casa dell'Armani Milano. Domenica alle 16.00, poi, appuntamento a Fuorigrotta per il match contro Tortona. 

Pancotto: "La strada per la salvezza è ancora molto lunga"

“Complimenti a Venezia, ha meritato la vittoria. E’ rimasta avanti per tutta la partita, noi abbiamo fatto tanto per cambiare l’inerzia, lottando alla pari contro una grande squadra. I particolari decidono la gara. In questa partita si è vista una squadra che ha giocato con grande determinazione e convinzione, usando tatticismi per fermare Venezia che si è dovuta affidare al talento individuale. Contro una formazione forte abbiamo alzato il nostro livello. Ai ragazzi, nello spogliatoio, ho detto che hanno fatto una grande partita. Resta la rabbia della sconfitta, la consapevolezza di dover fare ancora uno step per colmare il gap. Dico solo bravi ai miei giocatori, la strada per la salvezza è ancora lunga”. Queste le parole di coach Cesare Pancotto nel corso della conferenza stampa post partita. 

Il tabellino

Gevi Napoli Basket-Umana Reyer Venezia 91-93 (27-24; 48-56; 62-70)

Napoli: Zerini 9, Howard 14, Young 9, Michineau 14, Dellosto 3, Bamba ne, Uglietti 5, Williams 20, Stewart 10, Wimbush 7, Grassi ne, Sinagra ne. All. Pancotto.

Venezia: Spissu 11, Parks 20, Bramos 15, Moraschini 3, De Nicolao ne, Granger 12, Chillo, Brooks 2, Willis, Watt 16, Mokoka ne, Tessitori 14. All Spahija.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, la Gevi Napoli combatte ma perde all'ultimo respiro: Venezia passa al PalaBarbuto

NapoliToday è in caricamento