rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Basket

Serie B: La Geko batte Bisceglie in una vittoria del gruppo

Con una splendida prestazione corale, la Geko ovvia alle assenze di Sgobba e Mennella e regola Bisceglie al termine di una partita comandata dall’inizio alla fine davanti ad un PalaPuca pieno ed entusiasta

Con una splendida prestazione corale (6 atleti in doppia cifra più Gloria a quota 8), la Geko ovvia alle assenze di Sgobba e Mennella e regola Bisceglie con un 94-83 imponente ed autoritario, al termine di una partita comandata dall’inizio alla fine davanti ad un PalaPuca pieno ed entusiasta. Una vittoria preziosa per i santantimesi, che approfittando della concomitante sconfitta di Caserta tornano soli al 4’ posto.    

LA PARTITA –  Bisceglie in campo con il suo starting five classico, Gandini rilancia in quintetto Montanari e Cannavina subito protagonisti nell’avvio pirotecnico del match (9-9 dopo 3’, 15-15 dopo 5’).  Sono poi Maggio e Scali a far partire il primo, imponente allungo della Geko, che vola sul 36-20 del 10’ a cavallo di uno spettacolare 19-1 sigillato da una tripla di Montanari a pochi secondi dalla prima sirena. I Lions provano a scuotersi all’inizio del secondo parziale ma Sant’Antimo mantiene il controllo dei rimbalzi e al 15’ è a +20 (48-28) con tre giocatori già in doppia cifra. Si tocca anche il +22 al 16’, poi però arriva la reazione di Bisceglie che alza il livello della propria difesa e con Dip e Chiti rientra fino al -13 (54-41) dell’intervallo lungo fissato da Dron sul gong.
Si riparte sulla falsa riga del primo quarto, e cioè con i canestri di Cannavina e Montanari  ma i pugliesi ormai sono in partita e continuano a rimontare terreno (61-50 al 24’). Tornano ad essere determinanti le difese…e i veterani: Sant’Antimo tiene sull’asse Cantone-Quarisa e poi è Scali, dall’arco, a fissare il 74-55 del 29’, un +19 confermato anche sulla terza sirena. Si resta in controllo fino al 35’, poi gli ospiti ci riprovano e con Bini e Dron tornano fino a -12 (81-69):  la gara si riaccende, Capitan Cantone infila una tripla importantissima, Quarisa stoppa Chiti e poi è Montanari a piazzare il canestrone dell’89-71 che riporta il sereno a 3 dalla fine. Ma non è finita, pressando a tutto campo i Lions riescono a fare 10-1 in un minuto e mezzo e a 1’22 Gandini è costretto al time out sul 90-81. A scacciare le ultime paure è Maggio dall’angolo, finisce 94-83.  

IL DOPOGARA DI COACH GANDINI  – “Sono molto orgoglioso della prestazione dei ragazzi per l’approccio e la determinazione con cui hanno giocato questa partita. Nei momenti di difficoltà questo gruppo non ha mai tradito, e stasera ne abbiamo avuto ulteriore dimostrazione davanti ad un gran bel pubblico”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Geko batte Bisceglie in una vittoria del gruppo

NapoliToday è in caricamento