menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino fa il record, Napoli travolta al PalaDelMauro

L’Air fa registrare il nuovo primato storico per distacco (102) e punti segnati (172) in una singola gara di Serie A. Gara per pochi intimi e trascorsa tra fiumi di vino e la goliardia dei supporter irpini

Va di scena al PalaDelMauro il derby farsa. Partita per pochi intimi con i tifosi irpini che mandano in scena “Pane, Amore e Papalia” per far capire il loro disappunto per quello che sta succedendo. Fiumi di vino, pane e prosciutto per cercare di far passare il tempo per assistere a qualcosa di inverosimile. Una partita difficile da commentare anche perché lo spettacolo che si è visto è stato davvero disgustoso.

Ma più disgustoso è il fatto che un giocatore nato è cresciuto ad Avellino come Mimmo Izzo non possa essere in campo perché per Fip e Lega è comunitario e non italiano in quanto non ha tre anni di formazione nel vivaio irpino. Il derby, in sostanza, non c’è mai stato.

Per la cronaca i biancoverdi vincono 172-70 ed in una sola serata Avellino mette a segno tre record. Il primo: quello dello scarto, 102 i punti che hanno diviso le due squadre alla fine; il secondo: maggior numero di punti segnati in una sola gara in Seria A, ossia 172; ed il terzo: è il maggior numero di canestri subiti da quando la NSB Napoli o Rieti (a discrezione del lettore) mette in campo l’under 17. Un vero scempio che tutti sperano che finisca presto perché non è possibile assistere a spettacoli del genere in massima serie.
Il primo quarto finisce con il punteggio di 43-15, con Pancotto che mette il quintetto base per risolvere fin da subito la questione. Iniziano le girandole di cambi per l’allenatore irpino che fa ruotare tutti i suoi titolari a disposizione. Nel secondo quarto, al 15’ Pancotto manda in campo Iannicelli e Napodano che trovano subito i primi punti. Da segnalare la buona prova tra le fila di Napoli di Ciavarroni autore di otto punti e una buona regia. Il secondo quarto termina 78-31. Nel terzo gli irpini con Brown e Szewczyk ravvivano la serata con un paio di giocate che fanno svegliare il pubblico. Ciavarroni per Napoli dimostra il suo valore nonostante il fisico non lo aiuti e la frazione termina con il punteggio di 126-53. L’ultimo quarto è un passerella per i due giovani avellinesi Napodano e Iannicelli che vanno in doppia cifra. I ragazzini in canotta biancoazzurra alla fine escono tra gli applausi del pubblico irpino  per la voglia messa sul parquet.


AIR AVELLINO-NSB NAPOLI 172-70
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento