rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Sport

Napoli city half marathon, le sfide al maschile. Edris: “Voglio andare sotto i 59 minuti”

In gara anche l’azzurro Stefano La Rosa: “A Napoli mi sento in famiglia, gara test fondamentale per me”. NH Hotel Panorama è hotel partner

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

NAPOLI – A cinque giorni dal via gli élite runner stanno scaldando i motori per arrivare nella miglior forma atletica possibile per la 10^ Napoli City Half Marathon, evento organizzato da Napoli Running, al via alle ore 9.00 questa domenica 26 febbraio. La gara punta dritto a tenere altissimo il livello tecnico che negli anni l’ha insignita della Bronze Label dalla World Athletics, federazione internazionale di atletica e le 5 Stelle Quality Race dalla European Athletics, nonché del Gold Label Fidal. Sono 5mila i runner attesi al via, oltre mille gli stranieri pronti a godersi una gara spettacolare in una città pronta ad accoglierli e fargli vivere giorni densi d’emozioni. LE SFIDE - Lo scorso anno l’evento è stato testimone del nuovo record italiano maschile di specialità, grazie al crono fermato a 59’26” da Yeman Crippa (Polizia). Il compito di garantire una continuità al grande spettacolo tecnico di questa manifestazione è affidato all’etiope Muktar Edris, pronto a frantumare il primato di mezza maratona più veloce di sempre su suolo italiano, attualmente nelle gambe del suo connazionale Zersenay Tadese con 58’59” fatto nel 2007 ai mondiali di mezza maratona a Udine. Un compito per il quale Edris ha certamente la stoffa come recita il suo curriculum dove spicca un personale di 58’40” sulla mezza maratona, due titoli di campione del mondo dei 5000m, 2017 e 2019 ed innumerevoli altri obiettivi centrati. Abbiamo raggiunto Edris in Kenya, dove sta perfezionando la preparazione per l’evento: “Sono in forma, anche se due settimane fa sono caduto mentre mi allenavo ma per fortuna non ho riportato traumi importanti” – ha detto Edris. “Sono amico di Yeman Crippa, anche se non siamo compagni di allenamento, e da quanto ho visto in merito al percorso di gara sono positivo e penso che farò di tutto per far cadere il primato di mezza maratona su suolo italiano”, ha concluso. Con Edris, a caccia di gloria anche il keniano Wisley Kibichii con un primato di 59’57” e che già conosce le strade della Napoli City Half Marathon per aver corso in 1h00’07” lo scorso anno, arrivando 7°, davanti al connazionale Dennis Kibet Kitiyo, entrambi tornano per vincere. Per l’Italia scende in campo l’azzurro e olimpico Stefano La Rosa (C.S. Carabinieri), nelle gambe ben otto titoli nazionali, sui 5000m e 10000m e un personale sulla distanza di 1h02’28 fatto segnare a Gdynia 2020, attualmente in fase di preparazione di una maratona a cui parteciperà a Marzo. “Ho corso ieri un lungo da 38 km e ho ancora un allenamento di qualità da svolgere, poi comincerà la fase di scarico e recupero fino alla Napoli City Half Marathon – ha detto La Rosa - Qui a Napoli sento di poter fare bene, sarà per me una fondamentale gara-test, conosco il percorso avendo partecipato altre due volte (2018 e 2019) e sono certo che le modifiche apportate lo avranno ancor più velocizzato. Voglio quindi battere il tempo di 1h03’56” ottenuto in questa gara e, se il tempo atmosferico sarà clemente sento di potercela fare, anche se si tratta di una gara di avvicinamento alla maratona. Qui a Napoli mi sento come in famiglia, non vedo l’ora di essere al via”, ha concluso.  ITALIA – Al via i portacolori nazionali Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe) azzurro anche nella corsa in montagna e nei cross che vanta un personale di 1:01:58” tallonato da Nekagenet Crippa (Esercito) pronto a limare il personale di 1:02’01” fatto da poco a Berlino. In gara anche Alessandro Giacobazzi (Aeronautica Militare) e Giuseppe Gerratana (Aeronautica Militare), vincitore della Maratona di Torino 2022 e l’azzurro di cross e oro U23 ai campionati italiani 10 km del 2021 Francesco Guerra (Carabinieri), al debutto. LE DONNE - Sulle strade di Napoli la quota rosa non starà a guardare e si correrà anche per battere altri record di diverse nazioni europee. La prima a tentare di centrare il record sarà Sofiia Yaremchuk (Esercito), origini ucraine ma italiana da anni. Sofiia ha un primato di 1:08:56, è necessario battere il record di 1:08:27 del 2011 di Nadia Ejjafini. Pronti a cadere il record polacco, bulgaro e austriaco. NH HOTEL PANORAMA NAPOLI - NH Napoli Panorama è Official Partner della Napoli City Half Marathon e anche per il 2023 la Casa dei Runners. Qui alloggiano tutti i top atleti e molti dei 5.000 partecipanti per 70 nazioni rappresentate previsti alla partenza di domenica 26 febbraio. Al direttore, Alessandro Morelli, il compito di offrire quella confort zone prima e dopo l'evento che solo una provata esperienza nell'ospitalità internazionale può garantire. Si tratta dell'hotel più alto d'Italia e ubicato in una delle città più belle del mondo, due caratteristiche che hanno reso indimenticabile la presentazione degli atleti élite sulla terrazza al 31° piano, da dove Napoli si è offerta a 360 gradi nel suo straordinario fascino. ISCRIZIONI – Le iscrizioni sono aperte, clicca QUI per la Napoli City Half Marathon. Le iscrizioni alla Family Run&Friends sono aperte al costo di 5€, clicca QUI. Le iscrizioni sono gratuite per i bambini fino a 10 accompagnati da un adulto pagante. E’ possibile iscriversi alla Family Run&Friends anche in Expo nei giorni di venerdì 24 febbraio 2023 dalle 14:00 alle 20:00 o sabato 25 febbraio dalle 9:00 fino a mezz’ora prima dell’inizio della manifestazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli city half marathon, le sfide al maschile. Edris: “Voglio andare sotto i 59 minuti”

NapoliToday è in caricamento