Napoli a tutta carica. Il car-sharing elettrico funziona in città

Dopo pochi mesi dall'attivazione il servizio di car sharing sembra funzionare benissimo. Si prevede l'ampliamento dei 27 point, dove poter ricaricare anche auto private

Sotto il vesuvio l'auto elettrica va alla grande. Sono infatti molto incoraggianti i primi dati sul Bee-Green Mobility Sharing, il sevizio di car sharing elettrico attivo a Napoli dall'aprile scorso.

Il progetto è nato con la collaborazione tra l'azienda NeaHelioPolis e la società automobilistica Renault, che ha fornito una flotta di 40 Renault Twizy, le simpatiche vetture monoposto.In questi pochi mesi di attività, il servizio è stato utilizzato da 180 utenti, 90 uomini e 90 donne,  che hanno percorso in media 6 km.

Sono 27 i Bee Point, con la prospettiva di arrivare a 70 postazioni entro il prossimo gennaio, che non saranno solo stazioni per il car sharing pubblico , ma anche punti di rifornimento per le auto elettriche private.

Un abbonamento annuale al car sharing elettrico è di 180 euro, ma fino a tutta l'estate è in corso una promozione che vede la possibilità di abbonarsi annualmente a soli 30 €. A questa cifra va sommata la tariffazione al minuto per l'accensione dell'auto che è di 15 centesimi al minuto. L'affitto giornaliero di una Twizy è di 36€ per chi possiede un abbonamento annuale e in tal caso non vanno ovviamente aggiunta la tariffazione al minuto. E' possibile anche prendere abbonamenti da 10 euro validi 3 giorni.

Le prenotazioni dei veicoli possono essere effettuate tramite il sito ufficiale o attraverso app IOS o Android. E' attivo anche il numero verde 800.969.877. 

Insomma pronti ad andare a tutto gas...anzi, a tutta carica!

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
NapoliToday è in caricamento