Cos'è successo il 4 aprile a Napoli e perché c'è una strada che si chiama così

La strada si trova a San Pietro a Patierno e il nome voleva essere un monito. Ecco perché

A San Pietro a Patierno c'è una strada che si chiama "Quattro aprile".  Si tratta del giorno in cui Napoli fu sottoposta ad uno dei più violenti bombardamenti aerei che la colpirono durante la seconda Guerra Mondiale. Era il 1943 e le vittime furono tantissime: il numero maggiore proprio a San Pietro a Patierno.

Le bombe che vennero lanciate su Napoli erano ad alto potenziale. Gli aerei inoltre effettuarono picchiate facendo fuoco con i mitra di bordo sulla gente che si trovava per strada. Alla fine si contarono 221 vittime, circa 500 feriti, 34 edifici crollati e moltissimi incendi.

Con San Pietro a Patierno furono duramente colpite anche Secondigliano, Piazza Amedeo, via Medina e via Marina.

A volere una strada intitolata a quella tragica giornata fu un Comitato di abitanti di San Pietro a Patierno, in ricordo delle vittime. Era il 1964 quando l'originaria via Tramways divenne via Quattro aprile.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

Torna su
NapoliToday è in caricamento