rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
social Fuorigrotta / Via Filippo Illuminato

Filippo Illuminato: chi era e perché a Napoli c'è una strada che lo ricorda

La strada si trova nel quartiere flegreo di Fuorigrotta, vicino a via Capuozzo, via Menichini e via Formisano

Le quattro giornate di Napoli ebbero come eroi quattro ragazzini, anima e simbolo della rivolta della città contro i tedeschi. A ricordarli sono quattro strade di Fuorigrotta. Uno di quei quattro ragazzini-eroi era Filippo Illuminato. Aveva appena 13 anni quando scese in strada a combattere. In via Toledo, durante  il primo dei 4 giorni di passione della città di Napoli, il 28 settembre del 1943, Filippo Illuminato riuscì da solo a danneggiare un blindato tedesco prima di essere crivellato di proiettili ed ucciso . La strada a lui intitolata è una lunga traversa cieca tra via Cavalleggeri d'Aosta e via Diocleziano, vicina a  via Gennaro Capuozzo, il più giovane dei 4 scugnizzi, caduto a soli 11 anni, via Pasquale Formisano, 17 anni,  e via Mario Menichini che di anni ne aveva 18, il più grande dei quattro, tutti medaglia d'oro alla memoria.

La motivazione dell'onorificenza  conferita a Filippo Illuminato dice: "Combattente tredicenne nella insurrezione di Napoli contro l'invasione tedesca, solo e con sublime ardimento, mentre gli uomini fatti cercavano riparo, muoveva incontro ad un'autoblinda che dalla piazza Trieste e Trento stava per imboccare via Roma. Lanciata una prima bomba a mano, continuava ad avanzare sotto il fuoco nemico e lanciava ancora un'altra bomba prima di cadere crivellato di colpi. Suprema, nobile temerarietà che solleva il ragazzo tredicenne fra gli eroi della Patria e che viene additata con fierezza al ricordo di Napoli e dell’Italia tutta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippo Illuminato: chi era e perché a Napoli c'è una strada che lo ricorda

NapoliToday è in caricamento