rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
social

Cos'è il Divino Amore a Napoli

L'origine risale al 1.200. A crearlo le monache di clausura dell'omonimo Convento

La storia racconta che il Divino Amore è nato nel XIII secolo, ad opera delle monache di clausura del convento omonimo, nei pressi di San Biagio dei Librai, che lo preparavano in omaggio a Beatrice di Provenza, madre del re Carlo II D'Angiò.

Da allora sono trascorsi oltre 700 anni, il convento non esiste più, ma il dolce continua ad essere preparato e fa parte della lista delle "paste" natalizie tradizionali.

Forma ovale, coperto da una glassa di zucchero rigorosamente rosa, l'impasto del Divino Amore è fatto di uova, mandorle non pelate ridotte in farina non troppo fine, canditi misti, e confettura di albicocche. Inutile dire che è una sinfonia di profumi e sapori fatta per sedurre e conquistare. Inutile dire che alcuni dei più belli e buoni si trovano al Centro storico

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è il Divino Amore a Napoli

NapoliToday è in caricamento