Domenica, 19 Settembre 2021
social

"Avere remore": perché si dice così quando si hanno dubbi o incertezze

All'origine dell'espressione, molto comune, le abitudini di un pesce

"Avere remore" significa nutrire dubbi, incertezze o rimorsi che impediscono di fare qualcosa che si vorrebbe. L'espressione deriva dalle abitudini di un pesce molto comune nel Mediterraneo: l' "Echeneis Remora" che sul dorso ha un organo simile ad una ventosa, con cui si attacca alle carene delle navi o alla pancia di altri pesci.

È stato Alessandro Manzoni ne "I Promessi Sposi", da sempre uno dei principli testi scolastici,  a riportare la leggenda per cui le remore sarebbero in grado di rallentare o addirittura di bloccare  la navigazione alle barche, contribuendo così alla diffusione del modo di dire. Il nome del pesce, però, a sua volta deriva dal latino "mora", che  vuol dire ritardo, pausa, ostacolo 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avere remore": perché si dice così quando si hanno dubbi o incertezze

NapoliToday è in caricamento