← Tutte le segnalazioni

Altro

SFiN, OroItaly: "Panacea o ennesimo spot elettorale?"

La notizia sullo SFiN, il nuovo strumento agevolativo, promosso dalla Regione Campania con il supporto di Sviluppo Campania attraverso una convenzione con CdP e ABI, e che si avvale del Fondo Rotativo per le imprese di Cassa Depositi e Prestiti (FRI), ha da subito interessato la filiera produttiva anche in considerazione dell'accordo con il Credito Cooperativo regionale. "Positiva e propiziatoria l'intesa nata tra la Federazione delle Banche di Credito Cooperativo guidata da Amedeo Manzo, e la partecipata di Palazzo Santa Lucia con a capo Mario Mustilli - commenta il Segretario Generale di OroItaly Gianni Lepre - e conoscendo il presidente Manzo sono più che certo che le imprese appartenenti alla filiere delle eccellenze potranno beneficiare di uno strumento imprescindibile per investimenti e riqualificazione del tessuto imprenditoriale". Lepre ha poi continuato: "Ciò che mi lascia perplesso non sono le intenzioni, ma le modalità di una ennesima misura che appare gemella di tante altre. In pratica e sintetizzando: la misura prevede per le filiere strategiche del territorio campano un contributo a fondo perduto, un finanziamento agevolato, una sovvenzione bancaria e una garanzia pubblica concessa su prestiti finalizzati all'attivo circolante. La concessione di contributi a fondo perduto sarà al massimo del 35% dei costi ammessi di ciascun progetto, i quali potranno variare tra 500.000 e 3 milioni di euro". Lepre ha poi concluso: "Vista così sembra veramente una mezza panacea, che di per se calzerebbe a perfezione l'attuale situazione, ma poi siamo costretti a fare i conti con la realtà, con le procedure, con le inammissibilità e tutto quello che annulla inesorabilmente tutte le migliori intenzioni". A Gianni Lepre fa eco il presidente del sodalizio degli Orafi Salvio Pace: "Bhè che dire, siamo di fronte ad un ennesimo tentativo di farci credere che le cose vanno bene, che la liquidità esiste e che la stessa è concessa a tutti. Ciò che fa riflettere, però, - ha concluso il presidente Pace - è che di queste misure spot, sponsorizzate dalla Regione Campania ad un mese dalla elezioni, le imprese non ne hanno bisogno; avrebbero viceversa bisogno che le misure già in atto funzionassero per tutti, e soprattutto obbligassero le banche ad erogare un credito che, fino ad oggi, ha avuto come destinatari una sparuta percentuale di chi non ne ha nemmeno bisogno".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento