← Tutte le segnalazioni

Altro

Fiocco di Neve, il dolce di Rione Sanità portafortuna del presidente De Laurentiis

Via Arena della Sanità · Stella

Si chiama fiocco di neve. Un pasticcino ripieno di crema al latte che da tre anni caratterizza Rione Sanità. Da venerdì scorso è anche ufficialmente il porta fortuna della squadra del Napoli, parola del presidente Aurelio De Laurentiis. La settimana scorsa, mentre il patron del Napoli degustava questa prelibatezza, esultava per il pareggio della Juventus e per i due punti persi dai bianconeri al Dall'Ara. In un sms inviato dai collaboratori di De Laurentiis al pasticcere Ciro Scognamiglio c'èra tutto l'apprezzamento per il dolcetto di Rione Sanità ma anche un chiaro invito. «Il presidente è molto soddisfatto. Il fiocco di neve è il porta fortuna della squadra. Non deve mai mancare sulla sua tavola quando i partenopei disputano una gara di campionato». Scognamiglio lavora nella pasticceria "Poppella" da dodici anni. Mentre spennella le brioches prima di infornarle racconta come è nato il fiocco di neve. «Tre anni fa ero in piscina. Alcuni miei colleghi pasticceri cercavano idee innovative per farcire la sfogliatella. Io ascoltavo, incameravo informazioni. Nel giro di poco tempo ho inventato il fiocco di neve». Ciro è molto restio a parlare degli ingredienti. «Posso rivelare soltanto che è farcito con una crema di latte e con la ricotta. Ma non svelo altro». Domenica scorsa ha sfornato oltre 15000 dolci, ma il record è di 17000 la notte di Capodanno. «E' stato un successo inaspettato - spiega il pasticcere -. Qualche anno fa arrancavamo con i prodotti soliti, babà, sfogliatelle e semifreddi. Poi all'improvviso c'è stato un boom. La domenica sosteniamo dei ritmi frenetici. Il sabato non torno neanche a casa a dormire, se ne parla la domenica successiva dopo la partita del Napoli». Dopo tanto successo Ciro non si monta la testa. «L'importante - spiega - è non diventare avidi e aiutare chi è più sfortunato». Il titolare è molto legato all'associazione "Tutti a scuola", l'associazione partenopea che si occupa dei bambini disabili. Nel corso degli ultimi anni ha partecipato alle iniziative dei ragazzi, facendo conoscere il suo prodotto e contribuendo a una nobile causa. In pochi anni questa brioches innovativa ha conquistato tutti. Dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris al presidente del Napoli De Laurentis. Ma non solo. «Dei miei amici di Roma - evidenzia Ciro - hanno esportato i miei dolci anche fuori dalla regione. Fiocco di neve è molto apprezzato anche dai calciatori della Roma. In particolare, mi dicono che Maicon ne va pazzo». La pasticceria Poppella si trova nel cuore di Rione Sanità, in via Arena. Una tradizione culinaria che si ripete dal 1920. Questo successo si deve alla fantasia e al coraggio di un giovane imprenditore che ha saputo osare, uscendo dagli schemi antichi della cucina napoletana. Sul profilo facebook della pasticceria ci sono quasi 700mila likes, qualche mese fa non ne contava neanche 1200. Un boom di richieste, senza neanche pubblicità. Ma semplicemente con il più classico passaparola.

Massimo Gardini

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento